Test Silverstone F1 2013, Ferrari senza Alonso: “No novità tecniche, meglio il simulatore”

Fernando Alonso non c’è e non ci sarà ai test di Silverstone nei quali saranno provati i nuovi pneumatici Pirelli per il prosieguo della stagione 2013 di Formula 1 e quelli in vista dell’annata seguente

da , il

    Test Silverstone F1 2013, Ferrari senza Alonso: "No novità tecniche, meglio il simulatore"

    Fernando Alonso non c’è e non ci sarà ai test di Silverstone nei quali si stanno provando i nuovi pneumatici Pirelli per il prosieguo della stagione 2013 di Formula 1 e quelli in vista dell’annata seguente. Qui c’è il programma completo della tre giorni di test iniziata ieri. Dato campo libero a Davide Rigon, la Ferrari lascerà la macchina a Felipe Massa domani mattina. Curiosità: mentre l’uomo del simulatore esce dalla tana di Maranello per guidare con una F138 vera su una pista vera, Alonso fa il contrario. Come spiega sul suo profilo Twitter, non vale la pena andare in Inghilterra visto che non si possono provare nuove componenti aerodinamiche:“Giorno al simulatore e preparazione per l’Ungheria Settimane di duro lavoro sulla visione dei dati del 2012 e su come migliorarli - ha scritto ieri – I test di Silverstone sono solo per gli pneumatici o si può provare anche nuove parti aerodinamiche? Sono solo per gli pneumatici … ;) Con un po’ d’ironia, passatemela, vista la passione di Nando per il ciclismo ed i tweet sparati al suo amico Contandor impegnato nel Tour de France, viene da pensare che abbia preferito starsene a casa per gustarsi qualche tappone alpino piuttosto che sgobbare sotto il sole inglese…

    Se volete seguire il LIVE da Silverstone, BASTA CLICCARE QUI!

    Ferrari con Rigon: “Lavoro intenso”

    Nel suo primo giorno di test vero in pista con la Ferrari F138 sul circuito di Silverstone, Davide Rigon non ha risparmiato energie. sono stati in totale 447,716 i chilometri percorsi dal vicentino, pari quasi a quelli coperti da un pilota nell’intero weekend del GP di Gran Bretagna. Dopo aver dato a Rigon il giusto feeling all’interno dell’abitacolo, la scuderia italiana si è incentrata nel lavoro di comparazione su alcune regolazioni aerodinamiche pensando anche al prossimo Gran Premio d’Ungheria in programma tra dieci giorni. Al termine dei suoi 76 giri, Rigon ha chiuso con il best di 1:34.874 che gli vale il nono posto nella classifica dei tempi di giornata. “Oggi abbiamo lavorato intensamente, all’inizio soprattutto sul mio adattamento alla vettura perché ad eccezione del Filming Day di Barcellona non avevo esperienza in pista con la F138 – ha dichiarato il pilota italiano su ferrari.comQui a Silverstone avevo già guidato con la GT, ma la Formula 1 è tutto un altro mondo! Non abbiamo cercato il tempo, ma lavorato principalmente sulla raccolta dati derivata dalla comparazione di diversi pacchetti aerodinamici, aspetto importantissimo per il mio lavoro al simulatore. Con le gomme non ho avuto particolari problemi, anche se non abbiamo fatto run troppo lunghi. Rispetto al test di Magny-Cours dell’anno passato le esigenze sono diverse e il programma è più lungo, ma sono felice di avere questa responsabilità e sono grato alla squadra per la fiducia che viene riposta nel mio impegno, spero davvero che possa essere utile”.