Timo Glock alla Toyota nel 2008, è ufficiale

Timo Glock alla Toyota nel 2008, è ufficiale

da , il

    Timo Glock alla Toyota nel 2008, è ufficiale

    Dopo che è stato sciolto anche il nodo con la BMW Sauber che aveva messo un po’ di suspence attorno alla vicenda, la Toyota ha ufficalizzato oggi l’ingaggio del tedesco Timo Glock.

    Nato a Lindenfels in Germania il 18 marzo 1982, Glock torna in Formula 1 dopo una breve e poco fortunata parentesi alla Jordan. Torna con consoldata maturità e con la corona di campione in carica della GP2 Series.

    Tadashi Yamashina, gran capo della casa giapponese:“Siamo orgogliosi di annunciare che Timo Glock gareggiera’ per la Panasonic Toyota Racing nel 2008. Siamo sicuri che abbia le capacità per aiutare la squadra a crescere e raggiungere gli obiettivi. Il suo punto di forza è l’esperienza maturata in diverse categorie, compresa la F1, e ci ha impressionato come ha vinto il campionato GP2 mostrando grinta e voglia di combattere. E’ lui la persona che stavamo cercando”:

    Timo Glock:“E’ una fantastica sensazione essere di nuovo pilota di F1 ufficiale e ringrazio la Toyota per l’opportunità e per aver creduto in me. Anche se non corro dal 2004, ho fatto molti test e sono rimasto sempre con il giusto feeling nei confronti delle monoposto di F1. Devo dire che l’esperienza che ho fatto in altre categorie mi ha fatto diventare più forte come carattere e come persona. La vittoria in GP2 e l’esperienza di Lewis Hamilton, invece, mi incoraggiano per il mio nuovo debutto in F1. So che posso fare bene da subito e so che potrò mettermi in mostra durante la prossima stagione”.

    Glock cita Hamilton. Io ci metto dentro anche Rosberg per dire che in GP2 ha dominato e solo delle sfortune incredibili hanno messo in discussione il suo primato. Non inganni, però, la sua supremazia. L’impressione è che Glock non sia della stessa pasta dei suoi due predecessori. Lo dice l’età, lo dice il fatto che la GP2 ha rappresentato per lui non il trampolino di lancio quanto, piuttosto, l’ultima spiaggia per raddrizzare una carriera che aveva preso una brutta piega.

    In ogni caso, lieto di essere smentito.