Toyota: buona la seconda?

Era già stabilito dal programma 2006 che verso metà stagione la Toyota avrebbe fatto esordire una nuova monoposto

da , il

    Toyota

    Era già stabilito dal programma 2006 che verso metà stagione la Toyota avrebbe fatto esordire una nuova monoposto. I deludenti risultati delle prime 4 gare dell’anno, però, hanno fatto decidere ai tecnici di Colonia di anticipare l’uscita del nuovo progetto.

    La speranza è di raddrizzare una stagione ampiamente al di sotto le aspettative.

    La vettura, che esordirà a Montecarlo, è stata presentata nei test del Paul Ricard. La principale novità, nei confronti della quale viene mostrata una cauta soffisfazione, è all’avantreno. La Toyota che ha girato in questi giorni nei test, infatti, ha una rivoluzionaria concezione delle sospensioni che, dopo essere testata a dovere, potrebbe rivelarsi decisiva per la risalita nelle prestazioni. Così è, almeno, stando alle parole di Dieter Gass, colui che ha preso il posto di Gascoyne.

    Jarno Trulli, che ha avuto il compito di battezzare la TF106-B, è parso soddisfatto e fiducioso per il futuro.

    Noi crediamo che, risolti i problemi di gioventù, la nuova macchina farà sicuramente meglio della precedente. Ma non pensiamo che possano aver fatto chissà quali miracoli…

    E, intanto, la situazione della Toyota continua ad essere tra le più paradossali della F1. Con tanti soldi spesi e pochi risultati, si vocifera addirittura che dal 2008 possa salutare il Circus.