Tributo a Pasolini e Saarinen, volati nel cielo di Monza. Era il 20 maggio del 1973

Tributo a Pasolini e Saarinen che 35 anni fa persero la vita correndo in moto sulla pista di Monza

da , il

    20.05.1973.

    Una data enorme, pesante, tristemente celebre.

    Una sconfitta per il Motocislismo.

    Una lesa maestà per quegli uomini, piloti senza macchia e senza paura, che quel tragico giorno giocarono la vita con la Sorte, perdendo la truce scommessa.

    Sono passati 35 anni dal quel tragico incidente sulla pista di Monza, teatro di un massacro che ha segnato cuori e lacrime e generazioni di centauri e di appassionati.

    Erano le 15.31 del 20 maggio 1973, quando la moto di Pasolini, idolo delle due ruote dell’epoca, perse aderenza all’anteriore e rocambolò in aria, disarcionando Renzo e diventando un boomerang contro Saarinen.

    Una catastrofe.

    Un’ insulto alla Vita, alla passione, agli eroi che scesero in pista quel giorno.

    Se ne vanno Renzo Pasolini (ad appena 35 anni) e Jarno Saarinen (ingegnere meccanico di appena 28 anni), mentre Villa, Giansanti, Kanaya, Mortimer, Jansson e Palomo rmangono seriamente coinvolti nel catastrofico evento destinato a segnare gli occhi del Motociclismo futuro.