Troy Bayliss, torna in moto!

Troy Bayliss, torna in moto!

da , il

    bayliss

    Il pilota del Ducati Xerox Team Troy Bayliss, è tornato a casa a Monaco dopo l’intervento chirurgico alla mano destra, al quale è stato sottoposto domenica pomeriggio in Inghilterra.

    Sulla pista di Donington Park l’australiano campione del mondo è stato protagonista di un weekend di fortune alternanti. Venerdì ha festeggiato il suo 38mo compleanno, sabato ha strabiliato tutti con un tempo record per ottenere la pole position, poi domenica ha avuto il brutto incidente alla curva Coppice nel corso del sesto giro di gara 1. Subito è stato portato in Clinica Mobile, ma i medici hanno deciso di trasportarlo al vicino ospedale di Derbyshire Royal Infirmary per un immediato intervento chirurgico. Si è trattato dell’amputazione di due delle tre falangi (media e distale) del mignolo destro. In un primo momento destava preoccupazione anche il colpo alla zona inguinale, sofferto dal pilota australiano durante la caduta. Di conseguenza i medici dell’ospedale lo hanno sottoposto ad una serie di ulteriori controlli ai testicoli prima di dimetterlo.

    Troy ha lasciato l’ospedale lunedì pomeriggio verso le 17 ed è subito tornato a Monaco in aereo.

    Ora Troy Bayliss è a riposo a casa, pronto per un ulteriore verifica venerdì. Il regolamento sportivo richiede un controllo finale da parte della Clinica Mobile giovedì della settimana prossima prima che Troy sia dichiarato idoneo a gareggiare, ma tutte le indicazioni sono positive per il ritorno in pista dell’australiano già alla prossima gara del Mondiale Superbike, sulla pista di Valencia dal 13 al 15 aprile.

    “La caduta è avvenuta in maniera così rapida che non mi sono nemmeno accorto che la mia mano fosse finita sotto il manubrio o altro”, ha dichiarato Troy. “La sola cosa che ricordo, appena tutto si è fermato, è il dolore all’inguine; la mano, niente. In pratica sono caduto in curva mentre cercavo di allungare su James e ci stavo effettivamente riuscendo quando il posteriore si è scomposto ed ha innescato una specie di saltellamento. Normalmente riesco a recuperare questo tipo di situazioni ma nella Coppice c’è un piccolo dosso e la moto ha avuto un brusco contraccolpo che non mi ha lasciato scampo. Sono comunque fiducioso di poter tornare a Valencia. Sembra difficile dirlo a così poca distanza dall’incidente ma sento che le cose stanno andando bene e davanti a me ho ancora parecchi giorni per recuperare. Mi sento come se potessi tornare in sella adesso ma in realtà non so come sarà finché non lo farò. Spero comunque, nell’arco di una settimana e mezzo, di tornare ad essere il Troy di sempre!”

    David Mitchell, il nuovo Head of Brand and Marketing Communications per Xerox Europe, che ha incontrato Troy per la prima volta a Donington, ha dichiarato: “Per conto di Xerox, vorrei esprimere tutta la nostra preoccupazione sul benessere di Troy. I nostri pensieri vanno a lui dopo l’incidente di domenica e ci auguriamo che si riprenda velocemente dopo l’operazione. Insieme a tutta la squadra e a tutti gli appassionati, non vediamo l’ora di vederlo di nuovo in pista al più presto possibile”.