Troy Bayliss, ultima gara in Superbike a Portimao

Troy Bayliss, le sue due ultime gare della carriera sul circuito di Portimao per dire addio ai suoi tifosi e a tutti gli appassionati di motociclilsmo

da , il

    A volte scorrono lacrime, inconsciamente.

    Sono quelle lacrime di ammirazione mista a tristezza di tutti quegli appassionati di Motociclismo, quello con la M maiuscola, che da ogni parte del mondo assisteranno alle ultime due gare in SBK disputate da un mostro sacro delle due-ruote, il desmodromico australiano Troy Bayliss.

    Un evento indimenticabile, un appuntamento imperdibile, un pezzo di storia scritto, solcato sulle piste, tra l’ odore dell’ asfalto e degli pneumatici, con gli occhi strizzati dal sole e dalle lacrime.

    Troy Bayliss saluterà a Portimao i suoi tifosi, ossia tutto il pubblico delle due ruote. Perchè non è possibile amare il motociclismo e non ammirare Troy.

    Una carriera di successi, un pilota leale e determinato, una persona strordinariamente normale, questi gli ingredienti essenziali di un nome che è già stato consacrato nell’ Olimpo degli dei delle due-ruote.

    Tre i titoli SBK conquistati (2001, 2006, 2008) con tre generazioni di moto diverse accomuncate da un’ unica costante: il motore desmo.

    Troy Bayliss è riuscito a portare sul gradino più alto del podio la Ducati 996, la Ducati 999 e la blasonata Ducati 1098, ma non solo.

    Un GP vinto in MotoGP, a Valencia, nel 2006, contro Loris Capirossi, giunto secondo.

    Sono molto più rilassato adesso che abbiamo ottenuto quello che volevamo” – dichiara Troy Bayliss e aggiunge – Abbiamo vinto il titolo piloti e il titolo costruttori e adesso posso andare a Portimão completamente rilassato e pronto a concentrarmi su questa ultima gara della mia carriera. Non vedo l’ora di correre in questa pista, quello che abbiamo visto durante i giorni di prova mi ha davvero impressionato. E’ stata una stagione lunga e faticosa e sono stanco, ho l’energia per fare solo queste ultime due gare e poi basta… E’ ovvio che vorrei chiudere la stagione, e la carriera, con una vittoria e questo è il mio obiettivo, correre senza pressione e godermi dell’occasione”.

    Una ciliegina sulla torta della sua carriera, dunque, è quella che Troy potrebbe mettere nelle due due ultime gare: due vittorie che Bayliss cercherà fino al limite, per chiudere la sua carriera nel migliore dei modi, con i suoi ultimi 50 punti che, questa volta, urleranno “Addio Troy”.