Tutti gli incidenti di Valentino Rossi: le cadute più famose [FOTO]

Le cadute più importanti di Valentino Rossi. Dal Gran Premio del Mugello del 2010 fino alla caduta mentre si allenava con l'Enduro del 2017. Tutti gli incidenti del campione di Tavullia.

da , il

    Valentino Rossi si è fratturato tibia e perone durante un allenamento con l’enduro. Per il pilota di Tavullia è un brutto ko e un infortunio pesante in ottica iridata. Non è la prima volta che il Dottore si infortuna lontano dalle piste. A Maggio, mentre guidava una moto da cross, cadde e si infortunò al torace e addome. Ora questo nuovo stop che lo costringerà ad un lungo periodo di stop.

    Parliamo di tutti gli incidenti di Valentino Rossi e le sue cadute più famose. La gara della MotoGP Aragon 2014 verrà ricordata negli annali del motomondiale come una delle corse più pazze e spettacolari. Vedere i big del Mondiale, a parte Jorge Lorenzo, cadere uno ad uno non è cosa da tutti i giorni. Tra i tanti scivoloni, quello che maggiormente ha colpito è stato quello accorso a Valentino Rossi. Il campione della Yamaha se l’è vista veramente brutta quando la sua moto è scivolata sull’erba sintetica. Un forte urto con l’asfalto, attimi di terrore poi il sollievo per un tac che ha riscontrato un trauma cranico senza versamenti. Ecco tutti gli incidenti più spettacolari e paurosi accorsi al 46 della MotoGP.

    Mugello 2010

    Valentino Rossi Mugello 2010

    Uno degli incidenti più spettacolari di Valentino Rossi è stato fatto proprio in Italia al Mugello. Era il 2010, Valentino Rossi era il campione del Mondo in carica e voleva conquistare il decimo titolo mondiale. Sul circuito di casa, durante le prove libere, Valentino Rossi esce dalla curva Biondetti uno, da gas e viene sbalzato dal posteriore. Le immagini sono subito preoccupanti con Valentino che si tiene stretta tra le mani la gamba destra. L’esito è devastante: frattura scomposta ed esposta dei tibia e perone della gamba destra. Il pilota salterà 4 gare prima di rientrare in pista. I sogni iridati si infransero e chiuse la stagione al terzo posto finale dietro a Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa.

    Jerez 2011

    Era la seconda gare del primo anno di Valentino Rossi in Ducati. Il pilota di Tavullia, partito solo 12°, ebbe una buona partenza e cercherò subito di rientrare nel gruppetto di testa. Durante il suo recupero arrivò lungo e toccò Casey Stoner. I due finirono a terra con Valentino che riuscì a riprendere la corsa e chiuse quinto mentre l’australiano dovette alzare bandiera bianca. Il contatto non è stato forse tra i più spettacolari ma aprì una lotta verbale e non solo tra i due piloti. Nel paddock, durante le interviste, Casey Stoner attaccò cosi: “Valentino ha più ambizione che talento, Lui non è felice di come va la moto e non riesce a partire davanti. Noi gli abbiamo lasciato un’ottima moto, ma a questo punto bisognerà aspettare che la sua spalla migliori per vedere buoni sorpassi“. Piccata fu la risposta di Valentino: “Forse non sa esattamente chi sono io, ma ci sta, è arrabbiato.Per me era importante chiedergli scusa, quello che dice lui non mi interessa tanto. Stavo venendo su forte e ho fatto un errore, non volevo superare Stoner, ma sono arrivato un pelino lungo e alla fine ho buttato giù anche lui“.

    Mugello 2013

    Un altro incidente spettacolare del numero 46 della Yamaha è stato al Mugello 2013. Valentino Rossi al “Poggio Secco” viene coinvolto in un brutto incidente con Alvaro Bautista. Il pilota spagnolo prova a chiudere la traiettoria a Valentino ed entrambi finiscono ad alta velocità contro le barriere. Per entrambi, per fortuna, c’è solo tanto spavento ma nessuna grave conseguenza fisica.

    Aragon 2014

    L’incidente di Aragon è stato molto pericoloso. Vedere per diversi attimi, Valentino Rossi sdraiato a terra quasi esanime è stato un brutto colpo per tutti gli appassionati delle due ruote. La paura è stata grande ma per fortuna non ha avuto conseguenze cosi gravi come si era pensato vedendo le immagini in diretta. Alla fine Valentino Rossi è tornato a casa con solo un forte mal di testa.

    Caduta col motocross 2017

    All’inizio di quest’anno, prima del Gran Premio del Mugello, Valentino Rossi è caduto con una motocross. Il Dottore, dopo un salto, ha picchiato violentemente il torace e addome. Dopo diversi giorni di ricovero in ospedale, e con le speranze di vederlo in pista ai minimi storici, Valentino si è invece presentato in pista e ha chiuso il Gran Premio al quarto posto.

    Caduta con Enduro 2017

    L’ultimo brutto, bruttissimo incidente di Valentino Rossi è avvenuto nella giornata di ieri. Il Dottore, mentre si stava allenando con l’Enduro ha riportato una frattura a tibia e perone alla stessa gamba infortunata sette anni fa. Un colpo tremendo per il morale del pilota che, a 38 anni suonati, dovrà trovare le giuste motivazioni per ritornare in pista.