Ufficiale: Vale rimane in MotoGp

da , il

    Valentino Rossi, Schumacher e Todt

    Anche se era nell’aria, oggi è arrivata l’ufficialità della scelta di Valentino Rossi di rimanere in MotoGp, come ha espressamente detto lui, ancora per un pò di tempo..

    La decisione è stata comunicata in mattinata all’Ansa, che riporta l’intero comunicato di Valentino Rossi:

    “Continuerò a correre nella Motogp ancora per un po – Gli amici della Ferrari mi hanno dato la possibilità di provare una formula 1. E’ stata una esperienza bellissima sotto il profilo tecnico, e soprattutto umano: ho potuto incontrare delle persone splendide. Ringrazio Luca di Montezemolo, Jean Todt e tutta la squadra per la grande opportunità che mi è stata data. Ritengo che il mio lavoro nel motociclismo non sia ancora finito: ho ancora tanti stimoli e continuerò nella Motogp ancora per un po”.

    Si chiude cosi la love-story tra il campione della MotoGp e la scuderia più famosa al mondo. Da parte della Ferrari, vi è stata la pronta risposta di Jean Todt che ha precisato:”Prendiamo atto della decisione di Valentino Rossi di rimanere nel motociclismo – ha dichiarato Todt -. E’ stato un piacere dargli l’opportunità di provare una monoposto Ferrari. Valentino ha subito dimostrato di avere quella grande professionalità che lo rende un campione eccezionale. Tutti quelli che hanno lavorato con lui sono rimasti colpiti dalla sua capacità di adattamento alla formula 1, dal suo talento e dalla sua gentilezza. Ora – conclude Todt – lo seguiremo con grande affetto nella sua sfida nella Motogp, augurandogli di raccogliere quello che così tanto merita”.

    Dietro alla scelta di Valentino Rossi di rimanere ancora in MotoGp si posson trovare mille motivazioni e speculazioni. Forse il richiamo della Ferrari era solo una cottarella adolescenziale? O magari, invece, Rossi non vuole abbandonare proprio quest’anno, l’anno in cui il suo prestigio e strapotere comincia a essere messo in discussione dai nuovi emergenti campioni?