USF1 in Formula 1 dal 2010, è ufficiale

Nasce ufficialmente l'USF1 team

da , il

    L’USF1 sarà un team di Formula 1 a tutti gli effetti e prenderà parte al mondiale 2010. Dalla Carolina del Nord è arrivato senza sorprese l’annuncio ufficiale della nascita della nuova squadra a stelle e striscie facente capo a Ken Anderson e già “benedetta” da Bernie Ecclestone

    USF1. E’ Ken Anderson il vero animatore del progetto. L’uomo di pista che vanta passate esperienze in Formula 1, si è detto convinto che l’America abbia grandissime potenzialità di pubblico, ancora del tutto inespresse nei confronti della Formula 1: “Ci sono più infrastrutture e più pubblico qui in America che in ogni altra parte del pianeta”. Per questo motivo, ha fondato l’USF1 con notevoli ambizioni. Il budget iniziale non è stratosferico. Si parla di circa 50 milioni di Euro per far partire la struttura e realizzare nei prossimi 10 mesi una vettura in grado di gareggiare nel campionato 2010. Nel frattempo, toccherà allo stesso Anderson ed al suo socio, il giornalista Peter Windsor, racimolare credibilità e sponsor.

    ECCLESTONE. Dove non è riuscito Ecclestone, portando persino la F1 sull’ovale di Indianapolis, riuscirà Anderson con la costruzione di una scuderia made in USA? L’obiettivo, per nulla nascosto, è quello di aprire al mercato statunitense le porte della massima competizione motoristica europea e far leva sull’orgoglio nazionale sembra la chiave giusta. Non a caso, lo stesso Ecclestone si è detto entusiasta:“Perfetto! Super! Fatelo subito” pare sia stato il suo commento non appena appresa l’idea del progetto.

    PILOTI. Il toto-piloti prosegue. Scontato il nome di Danica Patrick tra quelli in lizza, viene confermato l’interesse per Scott Speed e per Marco Andretti. Quest’ultimo, nipote del campione del mondo Mario che non ha perso tempo a consigliarlo ad Anderson e soci, è già stato vicino alla F1 grazie alla Honda con la quale ha debuttato nei test invernali del 2008.