Valentino Rossi: “A Jerez per fare meglio”

VALENTINO ROSSI - Il nove volte campione del mondo non può che archiviare la gara d’esordio del mondiale MotoGP 2011 e pensare al prossimo Gran Premio di Spagna, sperando che il tracciato di Jerez de la Frontera sia più clemente con la sua Ducati

da , il

    Valentino Rossi - Jerez 2011

    VALENTINO ROSSI – Il nove volte campione del mondo non può che archiviare la gara d’esordio del mondiale MotoGP 2011 e pensare al prossimo Gran Premio di Spagna, sperando che il tracciato di Jerez de la Frontera sia più clemente con la sua Ducati e gli permetta di migliorarsi rispetto ai mediocri risultati ottenuti nel Gran Premio del Qatar, imputati alla spalla malandata: “A fine gara non riuscivo più a guidare come si deve, e non era un problema della Ducati, anche perché anche l’anno scorso, dopo l’incidente, nella seconda parte di gara avevo gli stessi problemi.Rossi spera infatti di aver recuperato un po’ di forza nella spalla, per poi riposarsi ancora un po’ dopo Jerez, approfittando dello slittamento del GP del Giappone.

    MOTOGP JEREZ – “Il Qatar, con le sue tante entrate e frenate sulla destra, era una pista impegnativa per la mia spalla,” ha dichiarato Valentino Rossi, “Vedremo se invece Jerez, sotto questo punto di vista, potrà essere un po’ più facile, anche se credo bisognerà stringere i denti ancora per un po’. In questi giorni ho continuato ad allenarmi in palestra per cercare di aumentare forza e soprattutto resistenza. Ma sarà dopo la Spagna, con la cancellazione del Gran Premio del Giappone, che avrò quasi un mese per recuperare decisamente.”

    DUCATI – “Dal punto di vista tecnico, Jerez pare non essere la pista più favorevole per la Ducati ma vedremo, a me è sempre piaciuta molto e dobbiamo sicuramente provare a far meglio che in Qatar,” continua il Dottore, “Per il momento continueremo a lavorare sul set up, utilizzando tutto quello che abbiamo capito durante la prima gara, per la quale avevamo comunque trovato delle buone soluzioni.”