Valentino Rossi a Laguna Seca 2011: “Problemi Ducati irrisolvibili”

Valentino Rossi a margine delle prove libere del GP degli Stati Uniti parla delle difficoltà nel trovare il feeling con la Ducati e dei problemi irrisolvibili della moto

da , il

    Rossi desmo usa

    Valentino Rossi ritrova a Laguna Seca il suo guru Jeremy Burgess, che ha saltato le ultime due gare per motivi personalii, per stare vicino alla moglie malata. Anche sul circuito del Cavatappi, Valentino conferma gli stessi problemi sulla Ducati e soprattutto il ritardo dai primi, che oscilla sempre tra il secondo e il secondo e mezzo: “sono contento che Jeremy sia tornato con noi. Ha rimesso un pò di chiarezza nel box e con lui abbiamo deciso di continuare ad usare la nuova moto, la GP11.1. Il fatto è che la Ducati ha problemi che non possiamo risolvere, perché sono insiti nel carattere della moto. Altri invece potremmo riuscire a metterli a posto”.

    Dunque, il Dottore può nuovamente contare sul prezioso supporto del suo capo tecnico australiano e la speranza è che proprio Burgess, con la sua esperienza, riesca a ridare un metodo di lavoro efficace, ad un team che, soprattutto nell’ultima gara in Germania, sembrava incerto sotto il profilo tecnico.

    Intanto, sono molti quelli che non si aspettavano di vedere un Rossi così in difficolta sulla Desmo, a partire da Kevin Schwantz che si meraviglia di vedere Vale a battagliare con la Suzuki di Alvaro Bautista.

    Ma il problema in Ducati sono molti a partire da quel feeling che non arriva con la moto di Borgo Panigale proprio per cause che sarebbero intrinseche al mezzo. Secondo il nove volte iridato, il lavoro dovrebbe però migliorerare dal GP della Repubblica Ceca: “da Brno avremo più gomme a disposizione dalla Bridgestone. Poi al cavatappi, specie in uscita, mi sento a posto, potrei anche abbassare il section time che avevo con la Yamaha”.