Valentino Rossi a “Le Iene Show”

Valentino Rossi per poco non restava senza carburante durante il Gran Premio del Qatar? Niente paura: basta mettere cinque euro in più di benzina nel serbatoio della Yamaha M1 e il gioco e fatto! Questa la soluzione che la "Iena" Rosario Rosanova ha trovato per evitare che la situazione possa ripetersi: lo "scherzo" al Dottore sarà in onda stasera alle 21:10 su Italia 1 durante "Le Iene Show"

da , il

    Valentino Rossi vince il Gran Premio del Qatar ma la sua Yamaha resta senza benzina subito dopo aver tagliato il traguardo…

    Se la caduta non ha fatto onore a Casey Stoner, finire il carburante pochi metri dopo l’arrivo non fa onore alla Yamaha: ed ecco che le famigerate “Iene” ne approfittano per prendere un po’ in giro il campione del mondo della MotoGP!

    Questa sera alle 21:10 su Italia 1 andrà infatti in onda l’appuntamento con “Le Iene Show” e Rosario Rosanova consegnerà al Dottore un buono benzina da 5 euro!

    Valentino Rossi per poco non restava senza carburante durante il Gran Premio del Qatar? Niente paura: basta mettere cinque euro in più di benzina nel serbatoio della Yamaha M1 e il gioco e fatto!

    Questa la soluzione che la “Iena” Rosario Rosanova ha trovato per evitare che la situazione possa ripetersi: lo “scherzo” al Dottore sarà in onda stasera alle 21:10 su Italia 1 durante “Le Iene Show“.

    Valentino Rossi naturalmente è uno che sa stare allo scherzo e a quanto pare ha prima risposto ridendo “Sono contento, la prossima volta lo metto nella moto così riesco a tornare ai box. Dici che me lo cambiano in tutte la parti?” e poi ha parlato del nuovo campionato del mondo MotoGP e dei suoi rivali nella lotta per il titolo iridato, indicando naturalmente Casey Stoner e Jorge Lorenzo come i più agguerriti (“il più fastidioso è Stoner, però anche Lorenzo…“) e pericolosi.

    Il Dottore ha quindi chiuso parlando di calcio e della sua Inter – “La vedo messa abbastanza bene,” ha dichiarato il numero 46 della Yamaha, “Per il campionato è difficile, però l’importante è la Champions: ci giochiamo la finale contro il Barcellona, la squadra più forte del mondo, speriamo di riuscire a fermare Messi” – e dei prossimi Mondiali del Sudafrica (“Gli attaccanti che porterei in Nazionale sono Miccoli, Cassano, Balotelli e forse Toni: ci farebbero divertire!“)