Valentino Rossi: “A Motegi ero da podio. Faremo meglio a Philip Island”

Rossi è amareggiato dopo il GP del Giappone 2011, ma si mostra fiducioso in vista del prossimo appuntamento della MotoGP a Philip Island

da , il

    rossi caduta motegi

    Ennesima gara sottotono per Valentino Rossi e la sua Ducati ufficiale nel Gran Premio del Giappone 2011, dove il pesarese è caduto dopo un paio di curve. La strategia di gara era buona, perchè Vale partiva con la gomma morbida al posteriore: “Sono convinto che saremo riusciti ad arrivare a fine gara e penso che oggi avevamo preso la decisione giusta. Potevo tenere un buon passo, intorno all’1.46 alto”. Un motivo di soddisfazione per il team della Rossa di Borgo Panigale sono i progressi fatti nella gara nipponica del Mondiale, in vista delle ultime tre gare della stagione: “Motegi è una pista dove la Ducati va bene e durante tutto il fine settimana mi sono trovato bene sulla moto”.

    Il nove volte campione del mondo delle due ruote, Rossi dopo la sfortunata caduta tra le curve di Motegi, cerca di ritrovare il buon umore pensando alle restanti tre gare che mancano alla fine dell’anno, una MotoGP stregata da cadute e scarsa competitività.

    Il prossimo step del Mondiale sarà in Australia, nella tana di Casey Stoner, ma anche una pista dove la Ducati si è sempre trovata a suo agio: “Phillip Island è una buona pista per noi, nel passato Capirossi e Hayden sono sempre andati forte, mi aspetto di essere veloce come qui. Non so se siamo ancora pronti per la vittoria, comunque credo che in Australia Stoner farà la differenza, per lui è la pista di casa, il suo Mugello”, ha concluso Valentino.