Valentino Rossi: “A Phillip Island condizioni limite”

Valentino Rossi accusa le pessime condizioni meteo di Phillip Island: i maligni direbbero che è l'ennesima lamentela, anche se il tempo in Australia era davvero pessimo, con forte vento, pioggia e basse temperature

da , il

    Valentino Rossi è arrivato a Phillip Island con un’idea in testa: vincere, bissando la vittoria in Malesia e dimostrare a tutti di essere tornato quella di una volta. Ma le prime prove libere non sono andate come sperava e, a causa delle pessime condizioni atmosferiche, si è dovuto accontentare del settimo posto per non dover correre inutili rischi.

    E se la prende col meteo, sperando che con il ritorno del sole possa far andare la sua Yamaha M1 più veloce…

    Oggi il meteo è stato incredibile. Guidavamo davvero al limite delle possibilità, non era facile restare in sella alla moto.

    Valentino Rossi accusa le pessime condizioni meteo di Phillip Island: i maligni direbbero che è l’ennesima lamentela, anche se il tempo in Australia era davvero pessimo, con forte vento, pioggia e basse temperature.

    Alla fine però si è dovuto accontentare del settimo posto, staccato di 1 secondo e 4 dal neo-campione del mondo MotoGP e suo compagno di scuderia, Jorge Lorenzo.

    E’ ancor più inspiegabile perché ieri il tempo qui era bellissimo, le condizioni qui cambiano in poco tempo. Spero per domani che vada meglio, ma non ho grandi speranze vedendo le previsioni mete,” ha continuato il pilota Yamaha, “La mia moto comunque oggi era veloce, eravamo a posto con il set-up e avevo un discreto feeling, tutto sommato posso esser abbastanza soddisfatto anche perché non ho spinto al massimo con queste condizioni.”

    Valentino Rossi non si è dunque preoccupato del risultato, ma solo delle condizioni climatiche che hanno reso quasi impossibile girare oggi sul tracciato australiano: “Penso che possiamo sicuramente migliorare, ma dobbiamo aspettare e vedere le evoluzioni del clima in vista per domani. Sicuramente noi speriamo per il sole.”