Valentino Rossi, Agostini lancia la sfida: “Con 30 anni di meno lo sfiderei”

Agostini, ospite recentemente al Motor show ha parlato del suo record di vittorie nel Mondiale e della possibilità di Rossi di battere il suo score

da , il

    agostini sfida rossi

    Giacomo Agostini, ospite d’onore alla recente edizione Motor Show ha risposto alle domande dei tifosi sul motociclismo di oggi e su quello di ieri. Il 15 volte campione del mondo e vincitore di 123 Gran Premio ha spaziato su diversi argomenti: da Valentino Rossi, alla Yamaha, fino a giungere alla leggendaria Augusta: “Per quanto riguarda Valentino, è abbastanza vicino, ma quest’anno purtroppo per lui non è riuscito a vincere. Comunque è ancora giovane, ha tanti anni davanti, quindi potrebbe anche riuscire a battere i miei record, anche se non è facile”.

    Agostini a tutto campo nella sua intervista speciale rilasciata a margine dell’edizione 2011 del Motor Show di Bologna, dove ha raccontato i suoi trascorsi gloriosi nel Motomondiale: “Ero convinto di aver vinto 122 Gran Premi, poi un amico spagnolo mi ha chiamato e mi ha detto che secondo lui erano 123. A quel punto sono andato a verificare ed è saltata fuori una gara di campionato del mondo 750, nella quale avevo vinto in Germania ad Hockenheim e quindi il conteggio è salito a 123″.

    Ma è su Rossi e la Ducati che il leggendario Ago dà il meglio di sè immaginando un duello con il 46 e snocciolando previsioni per la MotoGP 2012: “Potendo togliermi trent’anni d’età, sicuramente sfiderei Valentino in un duello corpo a corpo. Sono convinto che alla fine la Ducati non sia una moto così malvagia, è solo diversa da guidare rispetto alla Yamaha, quindi Valentino ha bisogno di conoscerla meglio per sfruttarla a dovere. Probabilmente lui avendo una grande sensibilità, sente subito i piccoli difetti che una moto può avere e magari questo lo limita un po’ nel fare quello che vorrebbe. Anche perchè io sono convinto che non può aver perso la sua bravura in un inverno. Sono sicuro che nel 2012 farà vedere qualcosa in più”.