Valentino Rossi al Motor Show da star

Il campione del mondo della MotoGP era la star più attesa non solo del Memorial Bettega, ma di tutto il Motor Show 2009

da , il

    Il campione del mondo della MotoGP era la star più attesa non solo del Memorial Bettega, ma di tutto il Motor Show. E Valentino Rossi non ha deluso le aspettative, anche se si è dovuto arrendere a uno specialista di rally come Markus Gronholm… Ma a quanto pare ai suoi fan poco importa se la sfida al MotorSport Arena non lo ha portato alla vittoria: il pubblico ha acclamato il Dottore, che da parte sua non sembra dare molto peso alla sconfitta e annuncia nel dopo-gara che quando smetterà con le moto di sicuro correrà come pilota automobilistico.

    E’ stata vita dura rispetto a Monza, qui bisogna adottare una guida molto più rallistica per il fatto di avere terra e asfalto insieme. Il fondo è viscidissimo, per quello bisogna guidare in un modo completamente differente da Monza dove la terra non c’è.

    Valentino Rossi ha liquidato così la “giornata no” al Memorial Bettega, la sfida rallistica che si corre a Bologna per il Motor Show 2009. A dire il vero il Dottore non ha sfigurato, anche se alla fine il finlandese Markus Gronholm ha avuto la meglio per ben due volte, con un tempo di 49″75 (contro i 54″71 di Valentino) nella prima manche e uno di 49″90 (Vale ha fatto 51″01) nella seconda sfida.

    Ma alla fine Valentino sembra aver raggiunto ancora una volta i suoi obiettivi: divertirsi e mettersi alla prova.

    E’ stato un onore sfidare i mostri sacri del rally,” ha continuato Rossi, “Ci sono Solberg, Gronholm, Navarra… Siamo con i più forti del mondo. Abbiamo fatto solo tre giri di prove e per la sfida non ero ancora abbastanza veloce, però nella seconda ho migliorato tanto e mi va bene così.