Valentino Rossi al WDW 2012: “sono innamorato della Ducati” [VIDEO]

da , il

    MotoGP Spagna 2012, prove libere

    AP/LaPresse

    Si è concluso ieri il World Ducati Week 2012 a cui ha partecipato anche Valentino Rossi, il personaggio più atteso dell’evento; a questa quattro giorni all’insegna delle rosse di Borgo Panigale hanno partecipato oltre 60000 persone che sono giunte da tutto il mondo e l’atmosfera che si respirava era particolare al punto che ne è stato colpito anche Vale che ha dichiarato: “È davvero incredibile come chi compri una Ducati non lo faccia per solo per una scelta tecnica: dietro c’è una filosofia, quasi una religione. Mi dispiacerebbe lasciare questa famiglia, sarebbe bello continuare e riuscire a fare andare forte la Desmosedici, anche perché fra italiani si sta meglio“, che il pesarese abbia ora realmente capito quale gioia potrebbe riservargli il riuscire a rendere finalmente vincente il binomio Rossi-Rossa?

    Di certo c’è che tutte le attenzioni del mercato piloti in previsione 2013 si concentrano sul nove volte campione del mondo visto che il futuro di Con Casey Stoner e Jorge Lorenzo, gli altri top-riders della MotoGP, è già certo; infatti il contratto di Rossi scadrà alla fine di questa stagione e il futuro di questo “matrimonio” sarà certamente influenzato dalle certezze tecniche che Ducati potrà offire e dai risultati che si otterranno.

    Risultati che sembrano proprio non volere arrivare visto che anche nella Diavel Drag Race svoltasi sabato nel WDW a Misano il Dottore ha dovuto inchinarsi a Troy Bayliss e infatti ha scherzato anche lui su questo fatto: “È la prima volta che partecipo e sarebbe stato bello esordire con una vittoria… Va bene lo stesso”.

    Tutto questo però non sembra aver scalfito le convinzioni di Rossi riguardo alla bontà del binomio tutto italiano, a conferma di tutto ciò basta ascoltare le sue parole rilasciate durante l’evento sul Misano World Circuit: “Come si sta al team Ducati? Si sta bene, c’è molta passione, ci sono tanti ragazzi italiani che lavorano, ci mettono passione, lavoriamo a Borgo Panigale, praticamente lavoriamo tra casa e bottega“, Vale ha quindi continuato elogiando il lavoro svolto dai meccanici e dagli ingegneri per sviluppare la moto secondo le sue indicazioni: “Dietro di me c’è tanto lavoro come succede in tutti gli sport di alto livello. C’è la preparazione fisica, ci alleniamo tutti i giorni, bisogna andare in moto il più possibile, perchè più si sta in moto e meglio è“; conclude dichiarando: “Cosa mi ha fatto innamorare della Ducati? Il fascino che ha la casa italiana in tutto il mondo, l’augurio è proprio quello di riuscire a vincere con una casa italiana

    Audi WDW 001 660x500

    Sempre durante il WDW 2012, Valentino ha anche avuto modo di provare una R8 LMS e ne è rimasto particolarmente colpito visto che una volta uscito dall’abitacolo ha affermato: “Spero di avere altre occasioni di guidare queste macchine anche in futuro“, la passione di Vale per le quattroruote non è una novità e ora Ducati può contare anche su questo fattore per strappare un rinnovo al pesarese visto che è entrata a far parte del gruppo Audi con la recente acquisizione da parte dell’azienda tedesca.