Valentino Rossi alle Iene: “Biaggi è il rivale che mi ha fatto più arrabbiare”

Il Dottore ha parlato dei suoi progetti futuri e dei rimpianti più grandi.

da , il

    La stagione di MotoGP 2017 è entrata nel vivo con i test di Sepang e Phillip Island. Tra qualche settimana si inizierà a fare sul serio con la prima gara stagionale di Losail in Qatar. Tra i protagonisti più attesi ci sarà Valentino Rossi, fresco di rinnovo con la Yamaha. Il “Dottore”, da poco 38enne, guiderà la M1 nel 2017 e 2018. La trasmissione televisiva “Le Iene” ha voluto intervistare a suo modo il campione di Tavullia. Un’intervista divertente ma allo stesso tempo cattivella, dove sono stati toccati argomenti di vario genere.

    Ad intervistare Valentino Rossi sono stati Stefano Corti ed Alessandro Onnis, gli stessi inviati che ebbero una colluttazione con i familiari di Marquez due anni fa. Le due “Iene”, durante l’intervista, hanno giocato contro il pilota alla playstation, costringendolo ad usare Jorge Lorenzo come pilota nel videogame. Incalzato dai due inviati, Valentino Rossi ha risposto apertamente ad alcune ‘scomode’ domande: “Il rivale che mi ha fatto arrabbiare maggiormente? credo che sia stato Max Biaggi. Con lui è stata una grande rivalità e mi sento di dire il suo nome rispetto ad altri”. I due inviati hanno chiesto un bilancio a Valentino Rossi sulla sua carriera. “Potessi tornare indietro cambierei le sorti dei due mondiali persi a Valencia. In passato ho buttato via alcune gare e titoli. Quelli sono stati i miei rimpianti. Comunque sarebbe bello tornare indietro per aver nuovamente 16-17 anni”. Uno dei grandi obiettivi, forse l’unico rimasto a Valentino Rossi, è quello di vincere il decimo titolo iridato prima di ritirarsi. I due inviati hanno chiesto al Dottore cosa succederebbe nel caso vincesse il mondiale quest’anno: “Sinceramente non ho pensato a come festeggiare l’eventuale titolo conquistato – ha spiegato Valentino – sicuramente continuerei a correre anche nel prossimo anno avendo un contratto con la Yamaha fino alla fine della MotoGP 2018″. Valentino Rossi ha poi spiegato com’è cambiata la MotoGP rispetto ai suoi esordi. “Ora i ragazzi sono più spavaldi dentro e fuori la pista. Quando io ero giovane c’era più ‘nonnismo’ nel motomondiale, mentre ora c’è meno rispetto per i piloti più grandi d’età”. Punzecchiato sulla sua vita sentimentale, il pilota di Tavullia non si è tirato indietro e ha risposto a tutte le domande: “Mi è capitato più di una volta di essere stato respinto da qualche donna – ha spiegato Rossi – Prima o dopo essere diventato famoso? durante” ha riso il Dottore.