Valentino Rossi: “Aragon gara difficile”

Dopo aver rosicchiato il sesto posto nell'appuntamento di Aragon, grazie alla caduta nel finale di Andrea Dovizioso, valentino Rossi non può essere soddisfatto del suo rendimento

da , il

    Il campione del mondo in carica della due ruote, Valentino Rossi ha ottenuto soltanto la sesta piazza nella prima edizione del Gran Premio di Aragon della classe MotoGP 2010, gara che ha sostituito l’appuntamento con l’Ungheria. Il centauro italiano della Yamaha ha provato a risolvere i problemi di setting che aveva avvertito durante le prove, ma non è riuscito ad andare oltre la sesta posizione. Il Dottore della M1 può vantare un’unica consolazione arrivata dalla vittoria nel duello contro l’amico e piltoa della Honda satellite di Fausto Gresini, Marco Simoncelli.

    Il rider della Yamaha, Valentino Rossi non può essere soddisfatto del suo attuale rendimento, sopratutto dopo aver rosicchiato il sesto posto nell’appuntamento con il Gran Premio di Aragon, grazie alla caduta nelle battute finali del pilota Honda, Andrea Dovizioso.

    Come confermato dallo stesso centauro di Tavullia, il suo scarso rendimento è dovuto alle precarie condizioni della spalla destra infortunata, che pregiudica e condizione anche l’assetto della sua moto, che viene sistemato per cercare di facilitargli la guida della sua M1, soprattutto nelle curve a destra.

    L’operazione immediata alla lesione dell’arto superiore resta un’incognita, ma Rossi promette battaglia per le prossime gare: “questa è stata una gara molto difficile per noi, abbiamo avuto un sacco di problemi per tutto il weekend e oggi sono stato molto lento. Dovevo cercare di arrivare fino alla fine, ma potevo far meglio del sesto posto. Tutte le Yamaha qui erano in difficoltà, ma i miei problemi alla spalla hanno peggiorato la situazione, è stata una gara durissima. Siamo molto delusi per questo risultato, speriamo di far meglio in Giappone”.