Valentino Rossi: battute due generazioni di piloti

Valentino Rossi incarna la storia recente della MotoGP

da , il

    Valentino Rossi incarna la storia recente della MotoGP. Prima su Honda, poi in Yamaha, il campione italiano è ormai da dieci anni il centauro di riferimento per milioni di tifosi, capace di affrontare, battere e far dimenticare tutti i suoi avversari: prima Biaggi, poi Gibernau, adesso Lorenzo, Stoner e Pedrosa. Qual è il suo segreto? Ne parla il suo Team Manager, Davide Brivio.

    E’ il più veloce, ci sono pochi dubbi. La costanza di risultati e il fatto di vincere così a lungo lo dimostra. Valentino poi è uno sportivo che lavora molto per restare al vertice e si applica nella preparazione fisica oltre che nel lavoro sulla moto. Ma quello che si nota sempre è la grande passione e la grande voglia di guidare una moto e misurarsi con gli avversari.

    Queste le parole di Davide Brivio, team manager di Valentino Rossi in Fiat Yamaha, dopo la vittoria del titolo mondiale a Sepang.

    Valentino corre da molto e sta vincendo da molto“, ha continuato, “Ed è passato attraverso due generazioni e mezzo di piloti, che ha regolarmente sconfitto. E’ abbastanza intelligente da temere tutti i suoi avversari e per questo li batte.”

    Velocità, costanza, passione e rispetto per gli avversari. Queste le qualità vincenti di Valentino secondo Brivio.

    Ma quale sarà il futuro del Dottore? Yamaha, Ducati, Formula 1, Rally o… Ritiro?

    Il team manager non si bilancia: “E’ spinto dal gusto di guidare una moto con grande applicazione. Guardandolo lavorare cosi’ non riesco a immaginare una fine a breve termine di tutto ciò, ma come ha detto più volte deciderà dopo il 2010. Se decidesse di continuare a correre vorremmo seguitasse a farlo con Yamaha: ci divertiamo e si diverte anche lui.