Valentino Rossi battuto dalla Schiavone

Francesca Schiavone supera Valentino Rossi, Lippi e Mourinho: il tennis è diventato più importante del calcio e della MotoGP

da , il

    Valentino Rossi dalla Yamaha alla Ducati: senza dubbio si tratta della notizia dell’anno per la MotoGP e il motociclismo sportivo, ma nella classifica generale delle news sportive del 2010 deve accontentarsi del secondo posto, preceduta dalla storica vittoria di Francesca Schiavone al Roland Garros.

    Per gli appassionati delle due ruote l’arrivo del nove volte campione del mondo nella scuderia di Borgo Panigale è sicuramente la notizia dell’anno, ma nulla può contro l’insperata vittoria della Schiavone, anche se c’è da scommettere che tutti gli italiani sono pronti ad esultare ad un eventuale decimo titolo conquistato da Rossi in sella alla moto nazionale.

    Francesca Schiavone supera Valentino Rossi, Lippi e Mourinho: il tennis è diventato più importante del calcio e della MotoGP. Grazie allo storico successo al Roland Garros, la Schiavone precede il passaggio di Valentino Rossi dalla Yamaha alla Ducati, la Spagna campione del mondo di calcio e l’eliminazione al primo turno dell’Italia dai Mondiali di calcio del Sudafrica. L’impresa, anch’essa storica, dell’Inter allenata da José Mourinho che conquista tre titoli, si piazza solamente al quinto posto.

    L’indagine è stata effettuata su un campione di 1000 persone, interpellato per conto di Sky TG24: al termine del sondaggio la vittoria della tennista italiana al Roland Garros è stata votata come “La notizia sportiva dell’anno”.

    Ma siamo sicuri che restringendo l’ambito dell’indagine ai soli sport motoristici – Formula 1 compresa – non ci sarebbe storia e la news dell’anno diventerebbe proprio l’ingaggio del campione di Tavullia da parte della Ducati: basti pensare alla grande attesa per i test di Valencia, con la prima uscita di Rossi in sella alla Desmosedici GP11, e alle discussioni che stanno nascendo sull’effettiva possibilità per Valentino di vincere il titolo “in Rosso” già nel 2011.