Valentino Rossi: che fortuna il rinvio della MotoGP!

La MotoGP è rinviata causa eruzione vulcanica

da , il

    Valentino Rossi sta recuperando dall’infortunio alla spalla causato dalla caduta durante un “allenamento” di motocross, ma i fan del Dottore possono stare tranquilli: le ceneri eruttate dal vulcano islandese Eyjafjallajokull hanno costretto gli organizzatori della MotoGP ha rinviare il Gran Premio del Giappone in programma il prossimo week-end…

    Per il campione della Yamaha è una grande fortuna, perché così avrà più tempo per guarire e correre al cento per cento la prossima gara del Motomondiale.

    La MotoGP è rinviata causa eruzione vulcanica…

    Valentino Rossi deve ringraziare il tempismo perfetto del Eyjafjallajokull, il vulcano islandese che ha paralizzato con la sua cenere i cieli di tutta Europa, perché lo stop del Motomondiale arriva proprio quando il centauro Yamaha aveva più bisogno di riposare.

    Il Gran Premio del Giappone 2010, in programma per il prossimo week-end, è stato infatti rinviato al prossimo 3 ottobre, in concomitanza con le trasferte del Gran Premio d’Australia e quello di Malesia.

    La notizia ha fatto di sicuro piacere al Team Fiat Yamaha (meno forse a Jorge Lorenzo, che di sicuro sperava di poter battere più facilmente un Dottore “ammalato”) mentre in casa Ducati forse si preferiva correre per permettere a Casey Stoner di approfittare della debolezza di Valentino Rossi.

    Ma ormai è fatta e Mobilityland Inc., società che gestisce il Twin Ring di Motegi, ha già diramato un comunicato: “A causa delle numerosi cancellazioni dei voli aerei dovuti alle eruzioni vulcaniche in Islanda, la gara della MotoGP in programma per questo fine settimana è stata rinviata per cause di forze maggiori.

    La fortuna ha sorriso a Valentino. Ancora una volta.