Valentino Rossi commenta il GP di Silverstone 2012: “Problemi non si risolvono”

Valentino Rossi commenta il nono posto ottenuto tra le curve di Silverstone e il difficile fine settimana tra le curve del tracciato inglese della MotoGP 2012

da , il

    Valentino Rossi

    Il pilota pesare della Ducati, Valentino Rossi esce da Silverstone con le ossa rotta e dopo un brutto week-end tra le curve del tracciato inglese. Dopo il primo tempo nella sessione di Free pratice, nelle seconde libere Vale è finito a terra per via di una caduta con la sua Desmo. Im gara è andata peggio, il Dottore ha tagliato il traguardo in nona posizione a 36 secondi dal primo classificato: “E’ stato un fine settimana difficile. Silvertone è una pista dura per me. Sono andato bene solo sul bagnato anche se stamattina dopo una modifica la moto sembrava andar meglio e speravo in una gara migliore. Invece oggi pomeriggio ho fatto tanta fatica e la moto scivolava tanto”; afferma Rossi.

    Il Gran Premio di Silverstone 2012 ci ha consegnato l’ennesimo Rossi in ombra, considerato il suo scarso storico feeling con la pista inglese e gli ormai noti problemi di competitività con la Ducati ufficiale.

    Domenica mattina, dopo un buon warm up pensava di poter far meglio, ma la gara invece è stata l’esatta fotocopia, se non peggiore, delle ultime gare con la tuta della Rossa. Il pesarese non è riuscito ad incidere e non è mai stato protagonista nel cuore del sesto appuntamento del Motomondiale 2012, chiudendo in nona piazza ad oltre 36 secondi dal vincitore della giorntata, nonchè ex compagno di squadra alla Yamaha, Jorge Lorenzo: “Ero lento in ingresso di curva e non riuscivo ad uscire forte. All’inizio ho provato a star attaccato a quelli davanti ma mi si è chiusa due volte. Abbiamo portato a casa un pò di punti ma speriamo di andar meglio ad Assen. Dopo qualche giro anche Nicky ha avuto problemi, ma la sua gomma nuova andava forte”.

    Ed infine, Rossi trova lo spazio per il solito presagio negativo sulla competitività futura della Ducati Desmosedici: “Abbiamo fatto tante modifiche, possiamo girarci intorno ma i nostri problemi non si risolvono e gli altri vanno più forte. Non so se si possano risolvere con un motore più piccolo, non ne ho idea. Detto cotanto, invito tutti i Ducatisti al World Ducati Week il prossimo week end a Misano, ci saremo io, Nicky, Checa e Bayliss”.