Valentino Rossi commenta la caduta di Philip Island: “Quando mi fido, cado”

Rossi commenta l'ennesima domenica da dimenticare in sella alla Ducati sul tracciato di Philip Island per il Gran Premio d'Australia 2011

da , il

    rossi gp australia caduta2011

    Il centauro della Ducati ufficiale, Valentino Rossi commenta l’ennesima caduta rimediata sul circuito di Phillip Island, dove fino a quel momento stava conducendo una gara diginitosa, confermando il quarto tempo nel warm-up australiano. Ma mentre stava cercando di sorpassare la Suzuki di Alvaro Bautista, la caduta lo ha messo ko. “E’ stato un weekend duro ma stamattina era andata meglio. Per la gara avevo un feeling migliore e pensavo ad un risultato onorevole. Non sono partito molto bene ma poi con il passare dei giri quando le gomme si sono usurate andavo meglio”.

    Rossi, che in qualifica aveva ottenuto la tredicesima posizione, sperava in qualcosa in più per il Gran Premio d’Australia 2011, anche dopo il quarto tempo nel warm up della mattina.

    Invece in gara, la storia è stata diversa, perchè quando ho superato Bautista gli si è chiuso il davanti della Desmosedici: “Mi si è chiusa davanti. Non avevo staccato al limite, l’unica differenza e che ero più stretto. Non me ne sono neanche accorto ed è andata bene che Bautista non mi abbia preso. Ora arriva la Malesia, una pista che mi piace molto ma dove abbiamo faticato molto nei test. Il più grande problema è che devo guidare al 70/80% sul davanti e infatti quando mi fido cado. Undici cadute sono tante, non mi accadeva dal 96″.