Valentino Rossi commenta le qualifiche di Sepang: “In gara faremo meglio”

Il pilota italiano Valentino Rossi commenta una sessione di qualifiche di Sepang davvero difficile, che lo ha visto ottenere solo l'undicesimo tempo

da , il

    Moto GP San Marino, la Gara

    Dopo una sessione di qualifiche ufficiali veramente difficili, tra le curve del circuito internazionale di Sepang, per Valentino Rossi è il momento di analizzare le sue prestazioni in sede di commento. Il Dottore della Ducati Desmosedici ha chiuso la pole position con l’undicesima posizione ad 1.449 sec. dal miglior tempo conquistato dal futuro compagno di squadra della Yamaha, Jorge Lorenzo: “Ho fatto qualche giro buono con la gomma dura al posteriore, giravo sul passo del 2 e 02 basso e quindi con le gomme dure eravamo ottimisti. Poi una volta messa la morbida non sono riuscito a migliorare, avevo tanto chattering davanti”.

    Quando mancano appena tre gare alla fine del Motomondiale 2012, ci si aspettava qualcosa in più dalla Desmosedici di Rossi sul circuito di Sepang. Invece, il numero 46 della MotoGP, non entra neanche in top ten e si piazza a quasi un secondo e mezzo dalla pole position position di Lorenzo. Infatti, il pesarese si è ben comportato con la gomma dura ma non è riuscito a fare il salto di qualità con il pneumatico morbido da qualifica.

    Per Rossi, dunque, anche in Malesia lo aspetta l’ennesima gara impegnativa da quando è approdato in sella alla Ducati di Borgo Panigale e lo spettro delle zero vittorie in due anni di Rossa diventa sempre più concreto: “Quando ho messo la seconda gomma morbida avevo ancora problemi e non sono riuscito a migliorami. Per la gara bisognerà vedere, perchè siamo un pò tutti indecisi su che pneumatico scegliere. La morbida non riuscirà a coprire l’intera distanza di gara, mentre non sappiamo come si comporterà la dura”./em> Anche se il passo di gara è leggermente migliore di quanto mostrato durante le qualifiche valevoli per la pole position, Valentino spera di poter andar meglio…in caso di pioggia: “Sarà quindi molto importante il warm-up, mentre in caso di pioggia potremmo andar meglio, ma non ne siamo sicuri”.