Valentino Rossi: “curioso che le critiche arrivino dai Ducatisti…”

da , il

    Moto GP San Marino, la Gara

    Si sa, i tifosi ducatisti non si sono certo tagliati le vene alla notizia che Valentino Rossi l’anno prossimo lascerà la Ducati per tornare alla sua beneamata Yamaha. L’amore tra la rossa e il Dottore non è mai sbocciato, e le cose non cambiano dopo il recente podio conquistato a Misano sulla pista dedicata al suo caro amico Sic. Ma ad aumentare il malcontento dei tifosi della Ducati è lo stesso Rossi che, sul suo adorato Twitter, è autore di un cinguettio che lascia perplesso…

    “È perlomeno curioso che il 90% delle persone che mi attacca su Twitter sia ducatista”. Questo è il messaggio lasciato da Valentino Rossi sul social network. Come detto già milioni di volte non è un mistero che i ducatisti non amino Vale, diciamo che però questa uscita avrebbe sicuramente potuto evitarla.

    Il binomio Rossi-Ducati ha fallito miseramente lo sappiamo tutti. Colpa della moto o del pilota? A mio parere lo scopriremo veramente il prossimo anno, quando Rossi sarà chiamato all’ultimo esame della sua carriera, per dimostrare a tutti che è ancora competitivo: la Yamaha.

    Jeremy Burgess: “Ducati ora più bilanciata”

    Valentino Rossi, Jeremy Burgess

    Lo storico capotecnico di Valentino Rossi parla dell’evoluzione che ha avuto la Rossa negli ultimi tempi. Per Jeremy Burgess ora la moto è più bilanciata, e cosi può permettere a Rossi di sfrutttare meglio la staccata, mentre prima il Dottore doveva per forza iniziare a frenare prima di iniziare la curva. I test effettuati a Misano giorni fa hanno fatto fare un piccolo salto di qualità alla moto, ma c’è comunque poco da esultare: “A Misano mancavano Pedrosa e Stoner e probabilmente con loro in pista saremmo stati giu dal podio, ma vicino a loro. Comunque quello che ci interessa ora è portare a casa dei buoni risultati con Ducati, se lo facciamo saremo tutti più felici“

    Casey Stoner: “a casa mi sto annoiando”

    E’ un anno da dimenticare per Stoner? Mah dal punto di vista motoristico si, dato che il Campione del Mondo 2012 non confermerà il suo titolo. Un po’ per sfortuna, dato l’infortunio, un po’ anche per colpa sua, dati alcuni gravi errori che gli hanno dato qualche zero in classifica pesantissimo. Ora Casey è in convalescenza, ma scalpita per tornare il più presto possibile.

    “Ciao a tutti, in realtà non ho grandi notizie da segnalare. Mi sto solo rilassando. E’ abbastanza frustrante essere “fermi” a casa e non poter fare nulla, ma sto trascorrendo molto tempo con Ally e lo apprezzo molto. Spero di tornare presto e incrociando le dita devo dire che la mia guarigione continua ad andare secondo i piani.”