Valentino Rossi dopo l’incidente: “Mi dispiace tanto, farò di tutto per tornare il prima possibile”

Il pilota di Tavullia ha voluto ringraziare i medici che lo hanno operato a seguito dell'incidente. Valentino Rossi non vuole mollare ed è intenzionato a rientrare in pista nel minor tempo possibile.

da , il

    Valentino Rossi dopo l’incidente: “Mi dispiace tanto, farò di tutto per tornare il prima possibile”

    Valentino Rossi è stato operato nella notte per ridurre la frattura di tibia e perone a seguito della caduta e dell’incidente con la moto di Enduro. L’operazione è stata eseguita dal dottor Raffaele Pascarella, direttore della divisione di ortopedia e traumatologia dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria Ospedale Riuniti di Ancona. L’operazione è perfettamente riuscita e ora Valentino dovrà affrontare una lunga riabilitazione. Il bollettino medico parla di almeno 40 giorni di riposo.

    Il pilota di Tavullia, quando è stato esposto il suo bollettino medico, ha voluto parlare ai giornalisti per spiegare il suo stato fisico. “Quando mi sono svegliato stamattina stavo già meglio – ha spiegato VR46 – Sono dispiaciuto per quanto è successo, ora voglio tornare in moto il prima possibile. Ce la metterò tutta“, sono state le sue prime parole.

    In pista nel GP del Giappone?

    L’incidente di Valentino Rossi complica terribilmente la sua corsa al titolo mondiale. Il Dottore, a -26 dalla Ducati del leader Andrea Dovizioso, dovrà saltare almeno i prossimi due Gran Premi di Misano e Aragon. Nelle migliori delle ipotesi (come accadde nel 2010 ndr), Valentino potrebbe rientrare in pista per il Gran Premio del Giappone previsto per il 15 Ottobre, o per quello di Phillip Island il weekend successivo. Non si possono però fare calcoli e non si hanno certezze sul recupero, quello che sembra certo è che la corsa al titolo iridato 2017 perde uno dei suoi pretendenti.

    Valentino Rossi non vuole mollare

    Valentino Rossi non vuole però mollare. Nella serata di ieri, alla notizia del suo grave infortunio, si sono fatte tante ipotesi compresa quella del ritiro. A 38 anni suonati, poteva essere un’ipotesi percorribile ed invece Valentino Rossi vuole continuare a correre e spera di tornare a gareggiare nel minor tempo possibile: “L’intervento è andato bene e ringrazio tutto lo staff dell’Ospedale Riuniti di Ancona, in particolar modo il dottor Pascarella che mi ha operato. Mi spiace tanto per la caduta che non ci voleva. Ora voglio tornare in moto e ce la metterò tutta per recuperare il prima possibile!“. Appuntamento a Motegi in Giappone?