Valentino Rossi: “Dovizioso mi ha dato la scossa a Losail”

Per Valentino Rossi, il GP del Qatar ha rappresentato la prima vittoria stagionale, ma ha anche evidenziato delle difficoltà legate alla velocità di punta della propria Yamaha, che ha particolarmente sofferto sul confronto diretto con Ducati e Honda

da , il

    Per il campione del mondo della MotoGP, Valentino Rossi, il Gran Premio del Qatar ha rappresentato la prima affermazione stagionale, nonchè la numero 104 in carriera, ma ha anche messo in luce delle difficoltà legate alla velocità di punta della propria Yamaha. Infatti, la sua M1 ha particolarmente sofferto il confronto diretto sul rettilineo con la Ducati di Casey Stoner e la Honda di Andrea Dovizioso, quest’ultima giunta al traguardo sul gradino più basso del podio. Ed è stato proprio il sorpasso del Dovi ai danni del Dottore, a pochi giri dal termine, a dare al pesarese la cattiveria giusta per ottenere la vittoria.

    Valentino Rossi non nasconde, nonostante la prima vittoria nella MotoGP 2010, le difficoltà della gara di Losail, poichè con il ducatista Casey Stoner in piedi sarebbe stato difficilissimo conquistare il primo posto. Questo perchè la sua Yamaha era troppo lenta sul rettilineo rispetto alle moto dei diretti avversari.

    Ma il sorpasso subito da Andrea Dovizioso a pochi giri dalla fine gli ha dato la scossa che gli serviva per tirare fuori la rabbia che lo ha portato ad ottenere i primi 25 punti in classifica iridata. Questa la sintesi delle parole di Rossi rilasciate nel dopogara di Losail: “la scossa decisiva me l’ha data Dovizioso con quel sorpasso a pochi giri dalla fine. Lì ho capito che se volevo vincere dovevo sveglirami e infatti ho fatto 3-4 giri dei miei”.

    Anche se la MotoGP 2010 è ripartita nello stesso modo nel quale si era conclusa, con un Valentino vincente e sorridente e uno Stoner nella sabbia, è chiaro come la caduta dell’australiano della Desmosedici è stata decisiva ai fini del risultato finale, visto che in tutto il week-end di qualfiche, la sua Ducati è sempre stata la più veloce.

    Se questo sarà il tema dominante della lotta mondiale, nelle prossime gare ne vedremi delle belle.