Valentino Rossi-Ducati: arriva anche Jeremy Burgess

Anche Jeremy Burgess seguirà Rossi nella sua nuova avventura in sella alla Ducati

da , il

    Rossi-e-Burgess

    Ap/LaPresse

    Valentino Rossi e Jeremy Burgess saranno ancora insieme anche nella nuova avventura che il pesarese ha deciso di cominciare a partire dalla MotoGP 2011 alla corte della Ducati. A meno di clamorosi colpi di scena, lo storico capotecnico del Dottore, con lui dall’esperienza con la Honda ufficiale, dovrebbe infatti seguire il nove volte campione del mondo insieme all’attuale squadra Yamaha. A Borgo Panigale, molti tecnici seguiranno Casey Stoner alla HRC, ma l’approdo dell’australiano alla Rossa non è poi così scontato come tutti pensano e credono.

    Anche lo storico capotecnico australiano, Jeremy Burgess seguirà il nove volte campione del mondo delle due ruote, Valentino Rossi nella sua nuova avventura in sella alla Ducati. Dop un periodo di dubbi, l’australiano proverà, con il Dottore, a vincere anche con la Desmosedici.

    Filippo Preziosi, ideatore del progetto originale della Desmosedici aspetta l’arrivo di Burgess: “Innanzitutto è gente preparata e penso che ci sia un rapporto umano molto forte tra Jeremy, Valentino e gli altri ragazzi, quindi per me è del tutto comprensibile che il pilota vorrebbe avere quelle persone nel Team”.

    Anche se manca l’ufficialità, manca davvero poco all’approdo dell’esperto ingegnere australiano e dei suoi ragazzi in Ducati, dove proveranno a rendere Rossi subito competitivo contro la Yamaha di Jorge Lorenzo ad armi pari.

    Il capotecnico di Vale Rossi lo ha sempre seguito, fin dai tempi della Honda, ma adesso sta temporeggiando nelle sue scelte e se non volesse seguirlo in Ducati, il pesarese avrebbe bisogno di un altro capotecnico, competente e vincente quanto Jeremy.

    Già in passato, Burgess ha dichiarato che smetterà con le corse quando lo farà anche il Dottore…a buon intenditore poche parole.