Valentino Rossi-Ducati: ecco la smentita

Dopo i tanti rumors di mercato che vogliono Valentino Rossi in sella ad una Ducati nella MotoGP 2011, da Borgo Panigale arriva una secca smentita direttamente dalle parole del presidente Del Torchio, che in passato aveva rilasciato delle dichiarazioni che parlavano di una vittoria della Desmosedici con u pilota italiano

da , il

    In questo scorcio di pausa delle competizioni della MotoGP non si fa altro che parlare del mercato in piloti in chiave 2011, quando scadranno i contratti di piloti del calibro di: Valentino Rossi, Casey Stoner, Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Inoltre, il presidente della Ducati Motor Holding, Gabriele Del Torchio, nel giorno della presentazione della Desmo 2010 aveva dichiarato di sognare una vittoria della Rossa con un pilota italiano, scatenando la fantasia dei tifosi del Dottore, che sognano di vedere il proprio beniamino sulla moto nostrana. Ma da Borgo Panigale non si fa attendere la smentita all’ipotesi di fantamercato.

    Nei giorni scorsi le dichiarazioni del Presidente di Ducati Motor Holding, hanno scatenato una successioni di commenti e reazioni, poichè Gabriele Del Torchio ha affermato che sarebbe davvero affascinante portare la sua Desmo16 alla vittoria con un pilota italiano, cioè Valentino Rossi.

    Tutto questo avviene nel giorno della presentazione Wroom a Madonna di Campiglio, dove l’attuale centauro della Rossa, Casey Stoner, lancia la sfida per il titolo proprio contro il Dottore della Yamaha, più volte corteggiato in passato da Borgo Panigale.

    In realtà Del Torchio smentisce queste sue dichiarazioni: “non ho mai detto di volere Rossi, sono stato frainteso. Anzi, le scelte da noi operate per il 2010 confermano la fiducia che abbiamo nei nostri piloti Stoner e Hayden e nel nostro team. Riteniamo che l’accoppiata moto-piloti sia un connubio vincente. Guardiamo per adesso alla stagione 2010, poi, in quella successiva, si verificherà una situazione che vedrà in scadenza di contratto quasi tutti i piloti più importanti. Vincere con un pilota italiano? Sarebbe bellissimo. Siamo lusingati dai messaggi che ci lancia Valentino, ma restiamo convinti delle nostre scelte”.

    La vicenda, dunque, si fa sempre più complicata, soprattutto se si considera che Valentino Rossi non ha ancora il suo futuro sportivo, in bilico tra le due e le quattro ruote.