Valentino Rossi-Ducati: “L’obiettivo del 2011 è grande”

La Ducati ingaggiando Valentino Rossi ha deciso di fare un salto nel buio che potrebbe portarla al trionfo nella MotoGP così come a un'onerosa e strategicamente disastrosa scelta sbagliata

da , il

    Ducati, Guareschi e Preziosi

    La Ducati ingaggiando Valentino Rossi ha deciso di fare un salto nel buio che potrebbe portarla al trionfo nella MotoGP così come a un’onerosa e strategicamente disastrosa scelta sbagliata. L’obiettivo che a Borgo Panigale si sono dati per il 2011 è grande, ne è consapevole il team manager Vittoriano Guareschi, che sa bene quante aspettative ci siano attorno al binomio tutto tricolore Rossi-Ducati. Una sfida resa ancora più difficile dalla qualità altissima dei concorrenti in pista.

    La coppia Valentino Rossi-Ducati dovrà infatti battere la Yamaha di Ben Spies e Jorge Lorenzo, nuovo campione del mondo, ma anche la Honda del trio formato da Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso e Casey Stoner.

    L’obiettivo del 2011 è grande. Sappiamo che Valentino ha sempre vinto con tutte le moto e noi dobbiamo almeno provarci,” ha dichiarato Guareschi, “Sarà molto difficile perché i nostri avversari sono forti: c’è Lorenzo nuovo Campione del Mondo, c’è Dani, Casey che vorrà vincere e sappiamo quanto è forte perché ha vinto molto con noi.”

    Terminati i test di Jerez in casa Ducati si continuerà a lavorare per fornire al talento di Tavullia una moto quanto più competitiva possibile peril suo ritorno in sella durante i test di Febbraio a Sepang.

    Noi dovremo dare il massimo con una squadra che sembrava non si sarebbe mai fatta, e invece alla fine si è trasformata da sogno in realtà. Dovremo seguire le sue indicazioni e vincere, anche se tutti ci proveranno,” ha aggiunto il manager Ducati, “Ma i tifosi sanno quanto è difficile vincere. Sanno anche quanto ha vinto Valentino e quanto bene abbiamo fatto noi. Se lavoreremo bene tutti i risultati arriveranno. Valentino fino ad ora ha sempre migliorato le moto, sia in Honda che Yamaha.