Valentino Rossi-Ducati, Melandri: “Ho avuto le stesse difficoltà”

Melandri commenta le difficoltà riscontrate dal connazionale, Rossi nel suo primo contatto con la Ducati di Borgo Panigale

da , il

    Rossi problemi desmo

    Ap/LaPresse

    Il quindicesimo tempo di Valencia e i problemi di Valentino Rossi sulla Ducati Demosedici hanno sorpreso davvero tutti gli addetti ai lavori della MotoGP, ma non l’ex centauro della Ducati, Marco Melandri. Secondo il ravennate, che correrà il mondiale Superbike 2011 dopo otto anni di militanza nella Top Class del motociclismo, Rossi ha subito gli stessi problemi di adattamento alla Rossa nei primi test, ma l’ex pilota della Honda Gresini è convinto che il connazionale cambierà le cose in virtù del suo potere contrattuale.

    Il fresco pilota della Yamaha Superbike, Melandricerca di commentare le difficoltà riscontrate dal connazionale Valentino Rossi nel suo primo contatto con la Ducati, giunto quindicesimo a Valencia.

    Il Macio da buon ex è convinto che Valentino grazie al suo talento e alle concessioni del team sulle modifiche della moto riuscirà a rendere la Desmo una moto adatta al proprio stile di guida: “un film già visto. Io sono arrivato in Ducati nel 2008, ho avuto gli stessi problemi che Valentino ha passato nel test di Valencia ma non mi hanno ascoltato”.

    Ma da buon ex, dopo aver fatto gli auguri a Rossi, recentemente operato alla spalla, non risparmia qualche frecciata al suo vecchio team, reo di averlo mandato in cura dallo psicologo: “chiedevo modifiche ma hanno risposto che la loro moto aveva appena vinto il Mondiale e che avrei dovuto adattarmi. L’unica iniziativa è stata mandarmi dallo psicologo. A Valentino non succederà perché Valentino è più forte di me e ha un potere politico molto maggiore. Non so se riuscirà a cambiare la situazione, i mezzi li ha e potrebbe farcela. Ma non sono così convinto.