Valentino Rossi-Ducati: una Desmosedici su misura

Valentino Rossi - operato finalmente alla spalla destra - dovrebbe poter tornare al cento per cento tra 90 giorni circa e la Ducati ha intenzioni di fargli trovare una Desmosedici su misura

da , il

    Valentino Rossi - Ducati, nuova Desmosedici

    Valentino Rossi – operato finalmente alla spalla destra – dovrebbe poter tornare al cento per cento tra 90 giorni circa e la Ducati ha intenzioni di fargli trovare una Desmosedici su misura, adattata alle sue particolari esigenze emerse di sicuro nei test di Valencia.

    La nuova Ducati Desmosedici GP11 sarà pronta e collaudata per il primo test invernale della MotoGP, in programma a Sepang il 2 e il 3 febbraio 2011, e sarà una moto “figlia” dei suggerimenti forniti dal nove volte campione del mondo e interpretati al meglio dallo staff di Borgo Panigale.

    La Ducati lavora per Valentino Rossi. E le parole di Filippo Preziosi al termine die test di Valencia sono state chiare: “Dobbiamo mettere in condizione Valentino di guidare da Valentino.”

    Ora in Ducati è prevista una prima riunione tecnica, poi ci saranno test a fine mese e un nuovo meeting a dicembre. Gli uomini della Rossa vogliono assecondare Valentino in ogni desiderio per potergli dare la moto dei suoi sogni.

    A Borgo Panigale infatti non guardano il cronometro e non si preoccupano per la lentezza della “coppia” Rossi-Ducati emersa nei test di Valencia (soprattuto se paragonata a quella di Jorge Lorenzo su Yamaha e di Casey Stoner su Honda).

    Si pensa al futuro e si lavora sulle indicazioni emerge nella due giorni di prove, in modo da fornire al Numero 46 una moto adatta al suo stile di guida: Preziosi ha capito che la guida di Valentino Rossi richiede un feeling ottimale con l’anteriore e vuole agire sulla rigidità del telaio per migliorare la tenuta della Desmo16; per quanto riguarda la configurazione del propulsore, sembrerebbe che il “Big Bang” a scoppi irregolari sia favorito sullo “Screamer”.