Valentino Rossi, è guerra aperta con Stoner: la replica dell’australiano

Continua la polemica infuocata, dopo i fatti di Jerez ed Estoril, tra Stoner e Valentino Rossi

da , il

    lite stoner rossi 2011

    Prosegue senza sosta lo scontro tra Valentino Rossi e Casey Soner dopo l’ormai celebre caduta di Jerez e le insinuazioni dell’italiano circa il comportamento dell’australiano nei recenti test sul circuito internazionale dell’Estoril. Secondo il Dottore, il pilota della Honda lo avrebbe ostacolato mentre, in prova, era lanciato nel tentativo di un giro veloce. Alla prima staccata utile Stoner ha frenato forte, all’interno della staccata di Rossi, ed è andato largo portando Valentino fuori traiettoria. Immediata la replica del numero 27 della HRC, il quale sostiene la non volontareità del gesto.

    Dopo la provocazione di Rossi che accusa Stoner di comportamenti poco corretti in pista, giunge immediata la risposta dell’australiano. Prima di andare avanti, è giusto ricordare le parole dell’ex pilota della Yamaha: “si vede che è il suo nuovo modo di fare con me, ma è una battaglia divertente. Penso che l’abbia fatto apposta”.

    Il campione mondiale del 2007 non ha mai digerito il fatto di esser stato buttato fuori gara da Rossi a Jerez, al punto di accusarlo di poco talento e fin troppa ambizione…Ma il centauro del team ufficiale della Repsol, giunto a Le Mans e incalzato dalle assillanti domande della stampa, ci tiene a precisare che: “è vero c’è stato un episodio tra noi. Avevo finito di spingere, poi è passato Rossi e ho deciso di seguirlo per studiarlo un po’. Alla staccata Valentino ha frenato prima di quanto mi aspettassi e io arrivavo un po’troppo forte, così sono andato lungo e l’ho portato fuori traiettoria. Lui ha perso il giro, ma non l’ho fatto apposta. Mi ha guardato, l’ho guardato ed è finita lì. Peró per quel che ho visto sta migliorando. Arriverà anche lui”.

    Speriamo che la prossima puntata della guerra fredda tra Rossi e Stoner possa andare in scena sull’asfalto della pista…