Valentino Rossi e Hayden, parole d’elogio per Stefan Bradl

Valentino Rossi e Hayden, parole d’elogio per Stefan Bradl

I piloti della Ducati, Rossi e Hayden, elogiano il pilota tedesco Stefan Bradl pronto a debuttare in MotoGP nei test di Sepang

da in Ducati MotoGP, MotoGP 2017, Nicky Hayden, Primo Piano, Stefan Bradl, Valentino Rossi
Ultimo aggiornamento:

    Motomondiale Gp Sachsenring

    Stefan Bradl, iridato della Moto2 2011, riceve i complimenti da parte di due campioni del mondo della MotoGP, quali Valentino Rossi e Nicky Hayden. Infatti, il centauro tedesco debuttrà per la prima volta sulla Honda 1000cc nei test che andranno in scena a Sepang dal 31 gennaio al 2 febbraio. Parole d’elogio per il teutonico sono giunte da Rossi: “Bradl avrà bisogno di capire la MotoGP nel suo primo anno. E’ un pilota molto intelligente. Dovrà mostrare il suo talento e spero che sia più lento di me”.

    Dopo aver battuto il Ferrarista, Fernando Alonso, Rossi si concede ad un commento sul debuttante Bradl nella Top Class delle due ruote, che avrà luogo il prossimo 31 gennaio in occasione dei test invernali del Motomondiale 2012 tra le curve del tracciato internazionale di Sepang.

    Per il nove volte campione del mondo, il debuttante tedesco è un pilota intelligente e si adatterà presto alle potenti MotoGP 1000cc, mentre l’altro ducatista Hayden ricorda i tempi del suo debutto ed aggiunge che per l’iridato 2011 della Moto2, sarà più facile adattarsi, considerando il fatto che è da molto tempo negli ambienti del paddock: “Quando nel 2003 sono arrivato nel motomondiale venivo direttamente dall’america ero molto giovane e non avevo nessuna esperienza a livello di Coppa del Mondo. Lui è da tempo nel paddock, conosce i circuiti, la gente e questo sicuramente lo aiuterà. E’ sempre bene avere nuove leve in MotoGP, sono curioso di vedere come se la passeranno. E’ anche importante avere un pilota tedesco, la MotoGP è molto popolare in Germania. Al Sachsenring c’è sempre un sacco di gente, quindi sono contento di poterci tornare”.

    Da parte sua Bradl ha già fissato l’obbiettivo per il 2012: “Vorrei chiudere la prima metà della stagione tra i primi sette/nove piloti per poi raggiungere stabilmente tra i primi cinque o giù di lì. L’obiettivo a lungo termine è il mondiale, sarebbe il top”.

    391

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ducati MotoGPMotoGP 2017Nicky HaydenPrimo PianoStefan BradlValentino Rossi