Valentino Rossi e il podio ritrovato

Valentino Rossi è felice per il terzo posto del Gran Premio del Giappone di MotoGP, un terzo posto che significa tornare sul podio e dimostrare a tutti che può ancora competere per le prime posizioni nonostante i problemi alla spalla

da , il

    Valentino Rossi è felice per il terzo posto del Gran Premio del Giappone di MotoGP, un terzo posto che significa tornare sul podio e dimostrare a tutti che può ancora competere per le prime posizioni nonostante i problemi alla spalla (che opererà) e gli attriti sempre più forti con Yamaha e Jorge Lorenzo (che presto saluterà). Ed è proprio vincendo un duello con lo spagnolo che a Motegi il nove volte campione del mondo ha ritrovato l’ebrezza di festeggiare la fine della gara. Una festa che non è stata rovinata nemmeno dalle accese polemiche del dopo gara tra i due piloti del Team Fiat Yamaha.

    Valentino Rossi è infatti tornato sul podio dopo aver vinto una delle “classiche” sfide corpo a corpo con il compagno e rivale Jorge Lorenzo, un duello durato due giri, spettacolare e senza esclusione di colpi, che si è portato dietro uno strascico di polemiche poiché lo spagnolo e la Yamaha hanno accusato Valentino di “aver giocato sporco” e di aver messo a repentaglio la sicurezza del futuro campione della MotoGP

    Alla fine ero molto stanco e la moto iniziava a scivolare parecchio. Jorge è tornato sotto, era più veloce di me ed è iniziata una bella sfida con un sacco di sorpassi e devo ammettere che mi sono divertito molto,” ha dichiarato Valentino Rossi nel dopo gara, “Voglio fare i complimenti anche a lui per la bella sfida, ma il podio era troppo importante per me e per il mio team e per questo siamo tutti molto felici.”

    Era importante tornare sul podio, ma è soprattutto un terzo posto molto divertente. Sfortunatamente all’inizio Jorge mi ha superato e siamo finiti entrambi lunghi perdendo tempo,” continua a raccontare il Dottore, “Quando ho recuperato la terza posizione ero già a 1,6 secondi e la distanza è rimasta praticamente la stessa fino a fine gara.”

    Valentino Rossi non accetta dunque le accuse di Lorenzo e resta concentrato sul mondiale, alla ricerca della vittoria che ormai manca della gara d’esordio in Qatar.