Valentino Rossi:”è stata una sessione strana”

Il campione del mondo Valentino Rossi vuole migliorare il terzo posto ottenuto nelle qualifiche del Venerdì al fine di puntare alla pole position

da , il

    Nonostante il terzo tempo guadagnato nelle qualifiche del GP di Germania 2009, Valentino Rossi vuole migliorare la sua performance nelle prove del Sabato. Infatti, sarà importante per il pesarese, partire il più avanti possibile in un circuito dove risulta difficile effettuare sorpassi.

    In una sessione di prove condizionata dall’umidità dell’asfalto, il pluricampione del Mondo si professa ottimista per il proseguimento del week-end di gare in terra tedesca:“È stata una sessione un po’ strana perché abbiamo corso con tutte le condizioni possibili di pista, ma alla fine sull’asciutto ero veloce. È stata una buona occasione per lavorare sul setting da bagnato e sono abbastanza soddisfatto perché la moto andava bene e anche i tempi erano veloci”.

    Per adesso, il miglior tempo è stato guadagnato dal ducatista Casey Stoner, seguito a distanza ravvicinata dal redivivo Dani Pedrosa, il quale continua a sorprendere tutti, nonostante le sue precarie condizioni fisiche.

    Le incerte condizioni meteo del Sachsenring potrebbero causare una gara caratterizzata dal cambio-moto e Valentino, nonostante non si trovi a suo agio con il flag-to-flag, non sembra particolarmente preoccupato dalla possibile evenienza: Bridgestone sembra vadano alla grande qui, anche se non ci sono intermedie”.

    Il Dottore, inoltre, è pienamente consapevole dell’elevata competitività della lotta al titolo mondiale, per cui non si potranno commettere errori neanche durante le sessioni di prove, infatti, un minimo sgarro in gara e in qualifica, potrebbe costare caro sul piano delle chances di vittoria finale.

    Nonostante il campione pesarese non si senta ancora a posto sul tracciato tedesco, non perde la sua solita verve e la voglia di vincere:”Prima di tutto lavoreremo sull’elettronica per trovare il giusto assetto, poi miglioreremo un paio di cose, specialmente il feeling e l’equilibrio nelle parti veloci del tracciato. Non siamo ancora al 100%.”

    Appuntamento a domani per le qualifiche definitive del GP di Germania 2009.