Valentino Rossi e Yamaha: binomio perfetto

Valentino Rossi, rilasciando un'intervista a MCN, elogia il lavoro del suo team Yamaha, che gli ha consentito, insieme al suo indiscusso talento, di primeggiare sul panorama della Motogp nelle ultime due stagioni

da , il

    In attesa di riprendere l’attività agonistica con il Gran Premio del Portogallo, Valentino Rossi trova l’occasione giusta per elogiare il lavoro dei tecnici della Yamaha, i quali gli hanno consentito di dominare l’ultimo biennio della classe regina.

    Valentino Rossi, intervistato da MCN, ci ha tenuto a precisare come il lavoro di sviluppo sulla sua M1, svolto insieme agli uomini Yamaha, abbia portato la propria moto, a partire dal 2007, a primeggiare sulle rivali al titolo mondiale.

    Infatti, la YZR-M1 ha totalizzato 19 vittorie sulle ultime 31 gare della Top Class del Motomondiale, con il Dottore e il compagno di squadra spagnolo, Jorge Lorenzo a fare la voce grossa dei padroni.

    A questo proposito, il centauro pesarese ha voluto spendere alcune parole di ringraziamento nei confronti del suo team: “nel nostro caso, per arrivare a questo livello di prestazioni con la M1, abbiamo atteso due anni. Abbiamo iniziato a lavorare a metà 2007, e sono quindi quasi due anni e mi aspetto di continuare in questo modo. C’è voluto tempo ma siamo stati bravi a prendere le decisioni giuste per migliorare”.

    Nonostante i meravigliosi anni di vittorie passati, in sella alla Yamaha, il pilota italiano si riserva di lanciare una frecciata velenosa contro la sua ex squadra della Honda HRC: “non abbiamo fatto step sbagliati così abbiamo risparmiato tempo. La Honda è al lavoro e che porta sempre un sacco di cose da provare, ma fino a che Pedrosa e Dovizioso, non le provano non si capisce se è la strada giusta. Se si conosce il modo giusto allora non si perde tempo”.