Valentino Rossi: Edwards, “Mai scommettere contro di lui”

Colin Edwards ha rilasciato una lunga intervista pubblicata su Superbike Planet nella quale ha parlato del mondiale MotoGP vinto da Jorge Lorenzo e del passaggio di Valentino Rossi - suo grande amico - dalla Yamaha alla Ducati

da , il

    Colin Edwards

    Colin Edwards ha rilasciato una lunga intervista pubblicata su Superbikeplanet nella quale ha parlato dell’inglese Cal Crutchlow, suo nuovo compagno di squadra nel Team Yamaha Tech3, e ha fatto un paragone con Ben Spies. Paragone che vede vincente Texas Terror.

    Il due volte campione del mondo della Superbike (nel 2000 e nel 2002) ha anche detto la sua sul mondiale MotoGP vinto da Jorge Lorenzo e del passaggio di Valentino Rossi – suo grande amico – dalla Yamaha alla Ducati.

    Da un veterano della MotoGP come Colin Edwards ci si aspetta sempre dichiarazioni interessanti e anche questa volta il centauro texano non è stato avaro in commenti e analisi sui suoi colleghi piloti. A cominciare dal Cal Crutchlow, nuovo arrivato in Yamaha Tech 3: “Cal sembra un bravo ragazzo, ed è un buon pilota,” ha dichiarato Edwards, “Gli auguro il meglio, e lo aiuterò per come posso, ma c’è un solo Ben Spies, là fuori…

    Edwards ha parlato anche di Lorenzo e del mondiale vinto – a suo dire meritatamente – dallo spagnolo della Yamaha: “Avrebbero potuto dargli un’Hayabusa e sarebbe stato veloce uguale, è forte in frenata, ha una velocità in curva pazzesca, e sembra avere sempre grip in uscita. Lorenzo ha dimostrato di essere veloce punto e basta.”

    Quindi dice la sua sui test di Valencia e dei risultati poco incoraggianti ottenuti da Valentino Rossi con la Ducati Desmosedici GP11: “Valentino è fra i favoriti. Il problema è che la Ducati non è la Yamaha, è sempre più serpeggiante, si muove molto di più della M1,” ha commentato Edwards con l’occhio del buon da collaudatore, “Credo che Rossi dovrà cambiare diverse cose per essere vincente.”