Valentino Rossi entusiasta per il podio di Misano: “Risultato molto importante”

Rossi è entusiasta dopo aver guadagnato il secondo posto della gara della MotoGP 2012 a Misano

da , il

    rossi commento misano 2012

    Un Valentino Rossi entusiasta commenta il secondo posto guadagnato tra le curve del Misano World Circuit Marco Simoncelli. Il pilota italiano della Ducati ha sfruttato una buona partenza e piazzandosi subito dietro al vincitore Jorge Lorenzo e per tutta la gara ha tenuto un buon ritmo tenendo dietro l’ottimo Stefan Bradl. Il pesarese commenta ai microfoni il bel risultato di domenica: “E’ un risultato molto importante per tutti quelli che mi stanno sostenendo e per i ragazzi della Ducati. E’ sicuramente la migliore gara da quando sono alla Ducati, considerato che eravamo sull’asciutto”.

    Finalmente un bel risultato per la Ducati e Rossi, che nell’appuntamento della MotoGP 2012 di Misano, conquistano il secondo posto dietro alla Yamaha di Jorge Lorenzo.

    Nel commento post-gara, Rossi parla soprattuto degli aspetti tecnici della corsa, considerato che tutto l’entusiasmo lo aveva già sfogato sotto la curva e durante la festa del podio: “Ogni gara ha la sua storia, qui abbiamo avuto buone sensazioni anche durante i test, ieri è andata piuttosto bene e abbiamo fatto una modifica sul davanti che mi ha permesso di guidare. Poi Jeremy ha fatto un paio di modifiche ed è andata bene, con un’ottima partenza. Al calo delle gomme, poi, sono riusicito comunque ad andare via. Giro dopo giro mi faceva bene stare davanti”.

    Sollecitato dalle domande dei cronisti, Valentino parla dei miglioramenti della Rossa, considerato il già proclamato annuncio di passaggio in Yamaha nel Motomondiale 2013: “Eravamo un pò bloccati, ma con il nuovo telaio è andata molto bene. Oggi sono riuscito a tenere un buon passo per tutta la gara. Ci manca qualcosa ancora sul davanti, a livello di grip. Oggi, però, la moto era ben bilanciata anche in accellerazione”.

    Rimpianti Ducati? E’ un podio importante quello di Misano, ma la scelta è stata fatta. Comunque per me è molto importante riuscire ad essere competitivo e far vedere che il lavoro funziona che abbiamo fatto fin qui funziona”; ha consluso il Dottore.