Valentino Rossi espugna Le Mans. Per gli altri non c’è storia

Favolosa prestazione di Valentino Rossi nella gara di oggi sul circuito francese di Le Mans

da , il

    Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

    Altro che paura.

    Questa volta è Valentino che fa 90!

    L’ha detto e l’ha fatto.

    Uomo di parola, il Dottore, che ha magicamente conquistato il meraviglioso podio di Le Mans stra-battendo tutti gli altri, riconfermandosi in vetta al panorama della MotoGP e conquistando la testa della classifica generale.

    Una gara-gioiello quella disputata oggi sul circuito di Le Mans, una gara perfetta, fantastica e speciale.

    L’aveva detto di “Sognare la doppietta” e lo ha realizzato.

    Valentino aveva anche detto di voler eguagliare Nieto…. e, anche in questo Vale ha mantenuto la parola data.

    A fine gara, ecco le parole che sanno di soddisfazione e di duro lavoro, di felicità e di voglia di rimonta.

    Ottenere 90 vittorie e ugugagliare il record di Angel Nieto per me è un sogno. – sono le parole-confessione di Valentino – Sentivo un po’ di pressione perché Angel mi stava aspettando indossando una tuta celebrativa per salire con me sulla moto, quindi dovevo necessariamente vincere! È stato bello guidare assieme a lui – credo che facendo un po’ di prove potrebbe essere veloce quanto noi! Penso che 180 vittorie tutte assieme su una moto siano alquanto impressionanti! Onestamente non mi aspettavo di essere così veloce, ma assieme a Jeremy e ai miei meccanici abbiamo deciso di effettuare alcune piccole modifiche questa mattina e in gara la mia M1 e le Bridgestone hanno funzionato brillantemente dall’inizio alla fine. Quando è iniziato a piovere leggermente ho pensato “oh no!”, ma ho cercato di calmarmi provando a guidare dolcemente; riuscivo a tenere un buon ritmo e non volevo proprio cambiare moto. Fortunatamente la pioggia è cessata subito e ho potuto continuare. È bello per la Yamaha occupare le prime tre posizioni; voglio congratularmi con Jorge perché ha fatto un gran lavoro considerate le sue condizioni. Ringrazio poi tutto il team; il lavoro svolto dalla Yamaha nello spazio di tre mesi è stato incredibile. Mi sono divertito molto oggi, l’atmosfera nel box è perfetta e ora faremo due giorni di test importanti, provando a migliorare ulteriormente, poi andremo al Mugello!“.