Valentino Rossi, Ferrari: resoconto 1° test

Valentino Rossi ha dato il via ai suoi tanto attesi test con la Ferrari: ieri mattina è sceso in pista sul circuito catalano di Montmeló (Barcellona) dove, nonostante alcune complicazioni mattutine, ha svolto nel complesso una buona prova

da , il

    Erano molti gli appassionati (di motociclismo, ma anche di Formula 1) che aspettavano di rivedere Valentino Rossi al volante di una monoposto Ferrari e ieri finalmente il momento tanto atteso è arrivato: sul circuito di Montmeló, in Catalogna, il numero 46 del Team Fiat Yamaha ha messo a segno buona prova nella prima delle due giornate di test con la F2008.

    Questa è la sesta volta che il Dottore si mette ai comandi di una Ferrari F1 e il test è un “regalo” della casa del Cavallino Rampante per il nono titolo mondiale vinto nel 2009.

    Valentino Rossi ha dato il via ai suoi tanto attesi test con la Ferrari: ieri mattina è sceso in pista sul circuito catalano di Montmeló (Barcellona) dove, nonostante alcune complicazioni mattutine, ha svolto nel complesso una buona prova.

    Le cose non erano certo partite bene per il Dottore, dato che già dopo pochi minuti (al termine del primo giro di riscaldamento) la sua monoposto si è spenta ed è stato necessario trainarla ai box.

    Il nove volte Campione del Mondo è quindi rientrato in pista dopo quasi un’ora e, causa le condizioni meteo non proprio favorevoli, è riuscito ad ottenere come miglior tempo della mattinata 1’42.1 solo grazie a qualche estemporanea schiarita.

    Nel pomeriggio Rossi ha cambiato le gomme e, complice una pista più competitiva, ha subito migliorato il suo tempo di 7 secondi (girando in 1’35.5) fino a far registrare un tempo di 1’25.6 (su una pista il cui record – stabilito da Kimi Raikkonen in qualifica nel 2008 – è di 1’20.7).

    Valentino, che aveva pilotato una F2008 anche nell’inverno 2008 al Mugello, si è preparato per i test “allenandosi” con un nuovo simulatore F1 e incontrando più volte il team tecnico della Ferrari.