Valentino Rossi, Filippo Preziosi si tiene stretto il suo campione: “E’ un leone in gabbia”

Filippo Preziosi cerca di tenersi stretto il talento di Valentino Rossi, nonostante gli scarsi risultati della Ducati nel Motomondiale 2011

da , il

    Preziosi rossi ducati aragon

    Il Project manager della Ducati di Borgo Panigale, Filippo Preziosi, parlando del suo di punta, Valentino Rossi lo ha definito un leone in gabbia. Il nove volte campione del mondo non riesce infatti a trovare il giusto feeling con la Desmosedici e i risultati sono stati fin qui al di sotto di ogni aspettativa. Basti pensare che l’unico podio della stagione è stato quello di Le Mans, un podio fortunoso visto che fù agguantato grazie alle cadute di piloti che lo precedevano: “Le altre aziende hanno chiesto di ridurre i test solo per Valentino. Noi non riteniamo che il punto cruciale sia il numero di giorni”.

    Anche se Rossi ha espresso la sua soddisfazione per il settimo posto ottenuto a Misano, con una battuta nei confronti dell’amico Simoncelli, Preziosi sa che il pesarese sta soffrendo in sella alla Ducati, a causa della scarsa confidenza con i telai e i motori italiani, o meglio non giapponesi…

    Intanto oggi, Valentino proverà al Mugello e si vocifera che la casa di Borgo Panigale abbia pronto un telaio in alluminio che dovrebbe essere stato costruito dalla FTR.

    Secondo l’ingegnere perugino: “Il punto cruciale è quello di interpretare le informazioni che provengono dai nostri piloti nel giusto modo e testare adeguatamente le parti e poi l’ultima cosa è avere il pilota giusto e noi l’abbiamo. Sanno quanto sia pericoloso perché è un leone in gabbia. Quando apriremo la gabbia sarà molto pericoloso”.