“Valentino Rossi guarisci presto”, Burgess lo aspetta a Borgo Panigale

Jeremy Burgess non vede l'ora che il Dottore torni in forma per poter aiutarlo a trovare la giusta messa a punto sulla Desmosedici

da , il

    Valentino rossi ducati burgess

    Ap/LaPresse

    Secondo l’ingegnere australiano, Jeremy Burgess, Valentino Rossi e la Ducati troveranno la giusta combinazione per essere vincenti fin dall’inizio del nuovo Motomondiale 2011 che partirà tra le curve di Losail ed ancor prima dai test di Sepang del mese di Febbraio. Il capo meccanico del Dottore dai tempi della Honda è consapevole degli ostacoli che potrebbe incontrare sulla via della messa a punto: “la Desmo è diversa dalle giapponesi, è più dura nei cambi di direzione, ha caratteristiche diverse per quanto riguarda la maneggevolezza. Di sicuro questo non hanno aiutato Valentino, era già in crisi nelle ultime gare”.

    Il capo meccanico storico di Valentino Rossi, Jeremy Burgess dopo aver chiarito che risolverà il problema all’anteriore della Ducati, non vede l’ora che il Dottore torni in forma per poter aiutare l’ingegnere a trovare la giusta messa a punto sulla Desmosedici: “è normale che serva un pò di tempo per capire come reagisce e come va messa a punto. Credo che questo sia un progetto vincente, quindi che la moto sia buona. Lo dimostrano le gare di Stoner”.

    Ma la Rossa in questo momento non sembra avere un’assetto adatto a Valentino anche perchè ha una guida particolare: “sì, però Casey avrebbe potuto vincere molte più gare quest’anno. E se a Valencia non avesse scelto una gomma troppo dura, avrebbe probabilmente dominato come ha fatto in Giappone e in Australia. Questo vuole dire che la moto ha chiuso la stagione alla grande. Nella maggior parte dei casi ha commesso degli errori all’inizio della gara, mai alla fine: questo vuole dire che ha guidato con troppa foga, non che la moto lo ha tradito. Si è messo troppa pressione addosso nei primi sei o sette giri. È caduto per questo”.

    Nel frattempo Rossi ha confermato la propria presenza al Wroom di Madonna di Campiglio.