Valentino Rossi: Honda gli offre una moto ufficiale in un team satellite!

da , il

    Valentino Rossi

    AP/LaPresse

    Continuano a rincorrersi le voci sul futuro di Valentino Rossi. L’ultima news arriva ancora da casa Honda, dove il vice presidente di HRC Shuhei Nakamoto ha ammesso ai microfoni di Motosprint di essere interessato a fornire all’italiano la sella di una moto di un team satellite, ma con trattamento da ufficiale.

    Le parole di Nakamoto sembrano piuttosto chiare: “Mi piacerebbe lavorare con Valentino. Quando correva per la Honda io seguivo il programma di Formula 1, quindi l’unica volta che l’ho visto correre con una nostra moto è stato in occasione della 8 ore di Suzuka (edizione del 2001, quando il Dottore colse la vittoria nella gara di endurance insieme a Colin Edwards ndr). Non è stato possibile inserire Rossi nel team interno, ma sono pronto a fornirgli una moto factory in uno dei nostri team satellite”.

    Dichiarazioni importanti quelle del vice-presidente HRC che se troveranno conferma, apriranno nuovi scenari nel mercato piloti per la stagione 2013. I piloti che forse ne verrebbero più coinvolti sarebbero i due piloti del team Tech 3 che come già vociferato potrebbero vedersi entrambi proiettati su una moto ufficiale, Yamaha per Dovizioso e Ducati per Crutchlow.

    Dovizioso: “O una moto ufficiale o vado in Superbike

    Dopo il terzo podio consecutivo, Andrea Dovizioso inizia a fare la voce grossa con la casa di Iwata, chiedento appunto alla Yamaha di fargli sapere entro breve tempo se sarà lui ad affiancare Lorenzo nel team factory il prossimo anno. Il forlivese avrebbe addirittura posto la Yamaha davanti a un aut-aut: o una moto ufficiale o l’addio al mondo della MotoGP per passare alla Superbike: “Voglio una moto ufficiale, ho parlato con i vertici di Iwata anche negli scorsi giorni, ma niente è ancora deciso. Forse si saprà qualcosa di certo dopo la gara di Laguna Seca. Io non posso fare altro che mettere sul piatto le mie prestazioni, ma non è detto che bastino. Vorrei vincere un campionato e non nascondo che sto pensando alla Superbike”.