Valentino Rossi, il commento sulle prove del GP di Estoril: “Va un pò meglio”

Valentino Rossi commenta la sessione di prove ufficiali del Gran Premio del Portogallo 2012, terza prova del Motomondiale

da , il

    MotoGP Portogallo 2012   prove libere

    Il nove volte campione del mondo, Valentino Rossi, pare un pò più tranquillo dopo la sessione di qulifiche ufficiali del GP del Portogallo, che lo ha visto comunque prendere la bandiera a scacchi con il nonon tempo. A giudicare dalla classifica non c’è molto da stare allegri, ma il Dottore sembra aver ritrovato il sorriso e la grinta necessaria per poter tornare a lottare per delle posizioni più dignitose, rispetto alle ultime uscite con la Desmosedici: “Adesso va un pò meglio. Nelle prove siamo riusciti a lavorare bene e abbiamo risolto qualche problema. Siamo stati un pò sfortunati perchè a metà turno abbiamo avuto un problema di elettronica che ci ha fatto perdere una decina di minuti”.

    Dopo delle free pratice caratterizzate da delle prestazioni decisamente mediocri per la fama che aleggia su “Rossi e la Rossa” continua il momento di stallo del team di Borgo Panigale, che proprio non riesce a tornare nelle posizioni di vertice. Nonostante un 2011 disastroso, dunque ed un 2012 cominciato peggio, Rossi sembra sereno dopo il nono tempo ottenuto tra le curve di Estoril, nonostante il dilemma delle gomme sul tracciato del GP del Portogallo: “Abbiamo girato in 1’38″0, ma c’era il potenziale per andare un po’ più veloci; siamo almeno in terza fila. Mi preoccupa invece la scelta delle gomme. La morbida è più performante ma si fa fatica a finire la gara, con la dura invece ci sono problemi quando la moto è molto piegata e scivola troppo. Sarà una scelta difficile, siamo nel mezzo”.

    Il tempo del Dottore accusa un gap dal poleman Casey Stoner di 0.871 sec., crono che gli ha garantino la nona posizione giusto davanti al compagno di squadra, Hayden. Ma a rendere meno cupo l’umore ci sarebbe un miglioramento della guidabilità della GP 12: “Ora riesco a frenare abbastanza nei punti giusti e inserisco la moto più velocemente. Siamo a otto decimi dalla pole, non troppo lontani. Al momento comunque non abbiamo provato nulla di nuovo rispetto a Losail e Jerez. Lunedi proveremo qualcosa, vedremo se possiamo migliorare in accelerazione, perdiamo tanto lì, non riusciamo a scaricare la potenza a terra e se ci riuscissimo saremmo molto più veloci. Alla fine comunque siamo ancora noni, speriamo di far meglio; non dico che guido bene, ma sono più vicino al limite e mi diverto di più”.