Valentino Rossi: “Imparerò dagli anni difficili in Ducati”

In un'intervista concessa all'Equipe, Rossi parla del suo futuro e della voglia di non smettere con il mondo dei motori

da , il

    Valentino Rossi e Jorge Lorenzo aragon test motogp 2013

    Valentino Rossi concede all’Equipe un’intervista dove confida le proprie aspettative per il proprio futuro sportivo, dopo le diffcoltà vissute nei due anni di permanenza in Ducati e soprattutto dopo il ricongiungimento con la sua adorata Yamaha, con la quale ha vinto ben quattro titoli mondiali: “Ho imparato qualcosa da questo periodo difficile. Certo sono deluso dai risultati e dal non aver migliorato la moto. Non avevo bisogno di due anni difficili, forse tutto questo mi sarà d’aiuto”.

    Rossi commenta le voci che si alimentano nell’ambiente su un suo possibile e a breve ritiro dal mondo della MotoGP. Nel dettaglio il pesarese della M1 torna nel team dove ha vinto ben quattro titoli iridati in sette anni: “Non credo di aver dimenticato come si fa il pilota, sono sempre molto motivato e in forma. Dopo due anni complicati alla Ducati, Valentino Rossi torna in Yamaha dove ha vinto quattro titoli mondiali in sette anni”.

    Sicuramente il periodo trascorso in Ducati non è stato per niente esaltante, con zero vittorie in bacheca e due stagioni avare di piazzamenti e podi. Nel suo dispiacere il fatto di non essere mai riuscito a mettere a posto la Ducati Desmosedici e a renderla competitiva: “Solitamente si dice che si esce più forti dai periodi difficili, personalmente penso di aver imparato qualcosa da questi anni in Ducati. Spero che questo contratto con la Yamaha sia l’ultimo perché vorrebbe dire che tutto è andato bene”.

    E in definitiva una secca smentita alle voci sul suo ritiro: “Non ho mai pensato di smettere. Un giorno spero di continuare a fare il pilota, magari su quattro ruote, non allo stesso livello ma con lo stesso impegno. Andrò avanti finché avrò voglia”.