Valentino Rossi in difficoltà con Ducati: per i suoi avversari non è a suo agio con la moto

Le prestazioni negative di Rossi con la Ducati sorprendono anche i suoi avversari che pensano che non si trovi a suo agio con la moto

da , il

    Rossi fallimento ducati

    La pessima prestazione di Valentino Rossi nelle qualifiche del Gran Premio di Silverstone, con la tredicesima posizione ad oltre tre secondi dal poleman Casey Stoner, ha sorpreso anche i suoi avversari nel campionato MotoGP. A tal proposito, l’australiano ex pilota di Borgo Panigale, che la moto di Rossi l’ha guidata vincendo anche un mondiale, sembra perplesso sull’involuzione del pesarese: “mi sembra un pò strano perché nelle ultime gare è stato molto competitivo, soprattutto in gara. Non è stato così lontano dalla vetta. Non sembra a suo agio in moto e sembra non riuscire a spingere più di tanto”.

    Rossi è troppo indietro con la sua tredicesima piazza ottenuta nell prove ufficiali di Silverstone e se ne sono accorti anche gli altri top riders del Motomondiale che non sann darsi una spiegazione alle difficoltà dell’italiano.

    Il suo ex compagno di squadra alla Yamaha ufficiale, Jorge Lorenzo, non si sfascerà la testa a pensare a Valentino che impazzisce con la Rossa, ma cerca di essere lucido nella sua analisi: “nella prima sessione di prove era molto lontano dalla prima posizione e mi aspettavo che riuscisse a capire in fretta il tracciato e che si avvicinasse alla prima posizione, ma non c’è riuscito. Guardandolo dalla tele sembra non essere a proprio agio con la moto e non guida facilmente. Sembra che sia in difficoltà e non sembra a suo agio sulla Ducati e capisco questa sensazione, perché in MotoGP, quando non ci si fida della moto e delle gomme si va così piano”.

    Dello stesso avviso è Marco Simoncelli, che ieri ha perso la pole a favore di un immenso Stoner, mentre Rossi cadeva verso la tredicesima piazza, a quasi 4 secondi dalla vetta: “è strano vedere Valentino così indietro e vicino l’ultima posizione. E’ difficile capire la situazione reale, ma in queste ultime gare è andato sempre migliorando, ma su questa pista non si sente tranquillo”.