Valentino Rossi in Ducati: papà Graziano critica la Yamaha

Valentino Rossi in Ducati: papà Graziano critica la Yamaha

La decisione che di Valentino Rossi di andare alla Ducati è sicuramente maturata come risposta alla voglia di nuovi stimoli ma potrebbe essere stata influenzata da alcuni atteggiamenti non proprio corretti nei suoi confronti da parte della Yamaha

da in Ducati MotoGP, In Evidenza, MotoGP 2017, Valentino Rossi, Yamaha MotoGP
Ultimo aggiornamento:

    Valentino in Ducati: parla papà Graziano Rossi

    La decisione che di Valentino Rossi di andare alla Ducati è sicuramente maturata come risposta alla voglia di nuovi stimoli del nove volte campione del mondo (“Il prossimo anno per me sarà una bella sfida,” sono state le sue prime parole il giorno dell’ufficializzazione) ma potrebbe essere stata influenzata da alcuni atteggiamenti non proprio corretti nei suoi confronti da parte della Yamaha. E a bacchettare la scuderia giapponese è stato addirittura papà Graziano Rossi in alcune dichiarazioni che hanno seguito l’annuncio ufficiale del passaggio “in rosso” del figlio.

    Valentino Rossi al termine dei test di Brno ha subito messo le cose in chiaro nei confronti di chi insinuava che il passaggio in Ducati è stato influenzato da una disputa contrattuale con la Yamaha: “E’ una questione di motivazioni, non di soldi,” ha dichiarato il campione in carica della MotoGP, “Spero di poter provare la nuova moto dopo la fine del campionato.”

    Naturalmente dalla Yamaha mi aspetto che non si dimentichino di tutto quello che ho fatto per loro e che mi facciano provare già a Valencia,” ha continuato il pilota di Tavullia.

    Papà Graziano Rossi intanto svela alcuni retroscena e lancia della critiche alla Yamaha: “Credo che questa idea della Ducati Valentino ce l’abbia da anni, sono 3-4 anni che si scambia telefonate, chiacchierate con Preziosi e penso che ogni volta siano entrati anche nel discorso di una collaborazione,” ha dichiarato a Sky il papà di Valentino, “La Yamaha? Lui ha scritto una lettera che non si scrive nemmeno a una fidanzata, dolcissima e loro hanno risposto con un po’ più di distacco… Diciamo che è stata una donna che si è tenuta un po’ sulle sue e lui c’è rimasto male.

    Rossi Senior non esclude però una chiusura di carriera in Formula 1: “Valentino oggi non era in grado di smettere di fare il motociclista, è integro a livello di motivazioni, ma il sogno Formula Uno è tutt’altro che accantonato, anzi. Se tra 3-4 anni volesse arrivare in F1, quale via migliore della Ducati? Per chi lo vorrebbe vedere in Ferrari questo passaggio mi sembra un grosso passo avanti.

    437

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ducati MotoGPIn EvidenzaMotoGP 2017Valentino RossiYamaha MotoGP