Valentino Rossi in Ducati: pochi test con la Desmosedici

Valentino Rossi avrà poco tempo per i test con la Ducati: a quanto pare la Yamaha è intenzionata a non concedergli la possibilità di provare la Desmosedici già a Valencia, a inizio novembre, e di far rispettare fino in fondo il contratto che lo lega a lei fino a fine anno

da , il

    Valentino Rossi avrà poco tempo per i test con la Ducati: a quanto pare la Yamaha è intenzionata a non concedergli la possibilità di provare la Desmosedici già a Valencia, a inizio novembre, e di far rispettare fino in fondo il contratto che lo lega a lei fino a fine anno.

    E per quanto riguarda le sessioni ufficiali di test invernali MotoGP in programma per il 2011, è probabile che anche il prossimo anno saranno ridotte a quella di Sepang e di Jerez poiché le scuderie sono concordi a non disputare quella di Phillip Island.

    E tutto questo si traduce per Valentino Rossi in poche occasioni per provare in pista e lavorare allo sviluppo della Ducati. Uno svantaggio per l’italiano e per la casa di Borgo Panigale volutamente favorito dalla posizione della Yamaha, che a quanto sembra non avere intenzione di “liberare” il numero 46 dopo il Gran Premio di Valencia a novembre (cioè a motomondiale ormai concluso) per consentirgli di partecipare ai test post-gp in sella alla Desmosedici.

    I vertici di Borgo Panigale sperano in una decisione “da galantuomini” della casa giapponese, ma anche in MotoGP “la guerra e guerra” e nessuno naturalmente è intenzionato a regalare vantaggi agli avversari.

    Rossi dovrà accontentarsi dei test ufficiali 2011. La MSMA deciderà questo fine settimana ad Argon quante sessioni disputare, ma sembra che le case siano già concordi per rinunciare ad una sessione di test a Phillip Island, limitandosi a correre quella di novembre a Jerez e la due giorni di test a Sepang.

    Confermato anche il test in Qatar, ma che però precede di una settimana il gran premio inaugurale della stagione, quindi non può essere considerato un un test di sviluppo.

    Con così poco tempo a disposizione, Valentino Rossi e i suoi uomini dovranno mettere in campo tutto il loro talento per sviluppare al meglio la Ducati…